Cronaca
Il fatto

Poliziotto fuori servizio nota un'auto sospetta e fa scattare l'arresto del passeggero

Aveva ripetutamente violato gli obblighi imposti dalla misura della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza ed era in possesso di droga. Denunciato il conducente della'auto.

Poliziotto fuori servizio nota un'auto sospetta e fa scattare l'arresto del passeggero
Cronaca Sondrio, 18 Novembre 2021 ore 14:03

E' stato un agente della Polizia stradale di Sondrio, fuori servizio, a dare il via a un'operazione che ha portato all'arresto di un trentenne valtellinese e alla denuncia di un altro uomo. E' accaduto lunedì tra Morbegno, Colorina e Fusine. L'arresto è scattato nei confronti di un trentenne che gli obblighi imposti dalla misura della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza.

Il blitz antidroga nasce dal fiuto di un poliziotto fuori servizio

Nel pomeriggio del 15 novembre 2021, un poliziotto della Stradale di Sondrio, libero dal servizio, mentre transitava sulla SP30 a Morbegno, ha notato un veicolo conosciuto perché appartenente a un soggetto già segnalato poiché trovato privo di patente e come assuntore di sostanze stupefacenti. L'auto aveva una targa tedesca e a bordo vi erano due uomini. Il poliziotto ha prontamente contattato i colleghi in servizio di vigilanza sul territorio e si è messo a seguire il veicolo senza mai perderlo di vista.

All’altezza di Colorina, il veicolo sospetto si è accostato sulla destra della carreggiata per far scendere il passeggero, per poi riprendere la marcia verso Sondrio. Nel frattempo è sopraggiunta una pattuglia della Polizia Stradale. Gli agenti hanno fermato il passeggero appena sceso dall'auto e lo hanno identificato. I poliziotti hanno subito notato lo stato di agitazione dell’uomo e gli hanno chiesto se fosse in possesso di sostanza stupefacente. Alla richiesta degli agenti il trentenne ha consegnato spontaneamente due involucri di cellophane con all'interno  una piccola dose di eroina e una di cocaina.

A Fusine il secondo controllo

Poco più avanti, nel territorio di Fusine, un’altra pattuglia della Polstrada ha intercettato l’auto sospetta e identificato il conducente. Anch’egli in stato di agitazione, veniva notato dai poliziotti mentre provava ad nascondere qualcosa tra il sedile del conducente ed il tunnel centrale. A quel punto gli agenti hanno perquisito l’auto, rinvenendo un involucro con all'interno un grammo di eroina.

Sia il conducente dell'auto che il passeggero sono stati quindi condotti nella caserma della Polizia Stradale per ulteriori accertamenti. Entrambi, con numerosi precedenti di polizia, sono stati denunciati per possesso di  stupefacenti. Il passeggero, inoltre, è stato arrestato per la violazione reiterata degli obblighi imposti dalla misura della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza e posto a disposizione dell'Autorità giudiziaria.

Necrologie