Il fatto

Positivo al Covid attraversa la Valle e mezza Lombardia per tornare a casa: denunciato

E' partito da Sankt Moritz per arrivare fino alla provincia di Como.

Positivo al Covid attraversa la Valle e mezza Lombardia per tornare a casa: denunciato
Cronaca Tiranese, 28 Gennaio 2021 ore 07:34

Era risultato positivo al covid-19 a Sankt Moritz dove lavorava. Ma visto che il suo contratto stagionale era scaduto ha pensato di tornare a casa nel Comasco. E per farlo ha preso tre treni e un taxi, attraversando l'intera Valtellina e mezza Lombardia. Alla fine è stato scoperto e demunciato.

Positivo al Covid attraversa la Valtellina

Nella giornata di ieri, mercoledì 27 gennaio 2021, dopo specifici accertamenti portati avanti con la collaborazione di Ats Insubria, i Carabinieri di Como hanno denunciato un 30enne domiciliato in provincia di Como che ieri è rientrato dalla Svizzera nonostante fosse positivo al Covid-19.

L’uomo è un cameriere di un noto hotel nelle vicinanze di Sankt Moritz, risultato positivo alla cosiddetta variante Regno Unito/Sudafrica; malgrado ciò, nella giornata di martedì, si è avviato dalla località turistica per tornare presso il proprio domicilio. Per fare ciò ha viaggiato su tre treni e un taxi, noncurante delle conseguenze.

Prima ha preso il trenino rosso fino a Tirano, da lì un diretto per Monza e infine un altro convoglio per raggiungere Como. Il suo viaggio è poi proseguito in taxi fino a casa.

La segnalazione partita dalla Svizzera

Per questo motivo è stato denunciato, avendo potenzialmente messo in pericolo di contagio gli altri passeggeri.

La segnalazione è partita direttamente dal territorio elvetico ai Carabinieri del Provinciale di Como che tramite la Stazione competente per territorio, hanno accertato la presenza dell’uomo in casa, giunto solo pochi minuti prima ed immediatamente ricostruito gli spostamenti.

Necrologie