Preso con due etti di droga

E' accaduto domenica notte a Sondrio.

Preso con due etti di droga
Cronaca Sondrio, 10 Dicembre 2019 ore 09:07

Nella notte di domenica 8 dicembre, gli agenti della Polizia di Stato hanno tratto in arresto un trentenne nella cui abitazione sono stati trovati oltre due etti di droga.

Preso con la droga e arrestato

In manette è finito L. A., 30 anni, residente in Sondrio, Nella propria abitazione custodiva diverse dosi di sostanza stupefacente del tipo hashish, per un quantitativo di circa 225 grammi. Gli agenti della Sezione di Polizia Stradale di Sondrio, impegnati in servizio di pattugliamento notturno anche al fine di contrastare la guida dopo aver assunto alcool o sostanza stupefacenti, verso le 3, insospettiti da alcuni giovani che passeggiavano in centro città, decidevano di procedere alla loro identificazione. Da subito, uno di loro si mostrava insofferente al controllo degli agenti che, in considerazione dell’atteggiamento del giovane, decidevano di chiedere ausilio ai colleghi della Squadra Volante della Questura.

Il controllo in piazza e poi a casa

Il giovane, incalzato dalla richiesta di chiarimenti degli agenti in merito al motivo del suo atteggiamento, estraeva dalla tasca un pacchetto di sigarette all’interno del quale celava della sostanza stupefacente poi rivelatasi hashish, per un peso complessivo di 0.37 grammi. I poliziotti, in considerazione del fatto che il giovane dichiarava di non avere con sé un  documento di identità, decidevano di seguirlo presso il proprio domicilio al fine di procedere alla sua certa identificazione.

La perquisizione nell'abitazione del trentenne

Arrivati presso il suo domicilio, il giovane, sorpreso dall’atteggiamento degli agenti che decidevano di accompagnarlo fino alla porta di casa, si mostrava sempre più insofferente al punto da chiudere immediatamente la porta della propria abitazione una volta recuperato un documento di riconoscimento. Nei pressi della porta di ingresso dell’abitazione, i poliziotti sentivano però da subito un forte odore di sostanza stupefacente fuoriuscire dall’appartamento. A quel punto, anche in considerazione dei precedenti quali assuntore del ragazzo, avvisato il magistrato di turno, procedevano ad effettuare una perquisizione domiciliare. Venivano così rinvenuti diversi contenitori in metallo con all’interno sostanza stupefacente per un totale di 7,94 grammi di marijuana e 217 di hashish, oltre che un bilancino di precisione utilizzato per la suddivisione delle dosi. Il giovane, dopo le formalità di rito, è stato associato alla Casa Circondariale di Sondrio a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Necrologie