L'iniziativa

Pro Valtellina dona 40 poltrone mediche per la vaccinazione massiva

Le nuove sedute saranno ripartite tra gli ambulatori di Chiavenna, Morbegno, Sondrio, Villa di Tirano e Sondalo.

Pro Valtellina dona 40 poltrone mediche per la vaccinazione massiva
Cronaca Sondrio, 18 Marzo 2021 ore 14:35

Sono state consegnate questa mattina, giovedì 18 marzo 2021, le prime 10 poltrone mediche, su un totale di 40, donate dalla Fondazione Pro Valtellina Onlus all'Asst Valtellina e Alto Lario per i centri vaccinali della provincia di Sondrio. Quattro verranno utilizzate nell'ambulatorio dell'ospedale del capoluogo, mentre sei sono state trasportate a Sondalo, destinate al sesto padiglione. Le restanti 30, che verranno recapitate la settimana prossima, serviranno per gli altri centri vaccinali.

Il grazie di Asst: "Più comfort per la vaccinazione"

Il direttore generale di Asst Tommaso Saporito ha affernmato:

"I centri che stiamo allestendo in collaborazione con la Provincia e i Comuni per la vaccinazione massiva necessitano di attrezzature  - e siamo grati a Pro Valtellina per questa importante donazione. Avere a disposizione poltrone mediche moderne e funzionali facilita il lavoro degli operatori sanitari e garantisce il maggior grado di comfort agli utenti che si sottoporranno alla vaccinazione. Ancora una volta la Fondazione comunitaria della provincia di Sondrio e il suo presidente Marco Dell'Acqua hanno dimostrato di essere attenti e vigili rispetto ai bisogni sanitari del territorio: il ringraziamento più sentito viene da me personalmente e da tutta l'Azienda".

L'impegno di Pro Valtellina durante la pandemia

Nell'ultimo anno, dall'inizio della pandemia, Pro Valtellina è intervenuta con numerose donazioni a favore del sistema sanitario provinciale: dispositivi di protezione individuale nei primi mesi, quindi gli ecografi portatili e i test antigenici rapidi, oltre a diversi contributi in denaro. E il presidente Marco Dell'Acqua ne ha spiegato le ragioni:

"La pandemia ha messo a dura prova tutti e in particolare il sistema sanitario che ha dovuto sostenere uno sforzo straordinario e prolungato per curare i malati, eseguire e analizzare i tamponi ed ora effettuare le vaccinazioni: noi siamo intervenuti a sostegno, per quanto ci è stato possibile, rispondendo ai bisogni che sono via via emersi. In questa fase siamo orgogliosi di supportare la campagna vaccinale, confidando che presto si possa superare l'emergenza e tornare alla normalità. Noi ci siamo e ci saremo sempre: possiamo contare sulle generose donazioni di tanti valtellinesi e valchiavennaschi che abbiamo gestito con oculatezza, prevedendo che nuove necessità ne avrebbero richiesto l'utilizzo".

Le prime poltrone già installate all'ospedale di Sondrio

Questa mattina le prime poltrone sono state posizionate al primo piano del padiglione nord dell'ospedale di Sondrio, dove da settimane si effettuano le vaccinazioni per le categorie individuate nella prima fase, alla presenza del direttore generale Saporito, del direttore sociosanitario Paolo Formigoni e del presidente di Pro Valtellina Dell'Acqua. Le poltrone mediche su ruote, appositamente studiate per prelievi o trasfusioni, garantiranno il comfort necessario ai pazienti che si sottoporranno alla vaccinazione anti covid-19 e successivamente, superata la pandemia, saranno utili nei diversi reparti ospedalieri e presso i centri trasfusionali. I braccioli sono regolabili in altezza, lo schienale può essere inclinato in tutte le posizioni e il poggiagambe si alza a seconda delle necessità. Sono inoltre dotate di portarotolo, di asta per le flebo, di cestello per la bombola di ossigeno e di gancio per la sacca di drenaggio.

Necrologie