Qualità dell’aria, proteste contro chi brucia i residui di potatura – VIDEO

La richiesta di smettere con questa pratica arriva da diversi residenti della zona compresa tra Sondrio e Tirano.

Sondrio, 16 Gennaio 2020 ore 10:30

Scoppia la protesta nella zona compresa tra il Sondriese e il Tiranese per la qualità dell’aria e, in particolare, nei confronti degli agricoltori che bruciano i residui della potatura.

Qualità dell’aria: basta roghi nei campi

Diversi residenti hanno segnalato che, nonostante la mancanza di pioggia che favorisce l’accumulo di inquinanti, ci sono diversi agricoltori che bruciano rami secchi nei loro appezzamenti. In particolare nelle vigne e nei meleti dopo gli interventi di potatura. E se è vero che in Valle la situazione è sotto controllo e che soltanto in due occasioni è stata superata a Sondrio la soglia (LEGGI QUI LA NOTIZIA) la preoccupazione dei residenti resta alta. L’invito che rivolgono a chi continua a bruciare i residui è di interrompere subito questa pratica per evitare di contribuire a rendere inquinata l’aria.