Record di intossicazioni da alcol tra minorenni per il Capodanno in Valtellina

Raffica di interventi da parte dei soccorritori.

Record di intossicazioni da alcol tra minorenni per il Capodanno in Valtellina
01 Gennaio 2020 ore 09:23

Troppi, mai così tanti, i giovani finiti in ospedale per abuso di alcol. La notte appena trascorsa che ha segnato l’inizio del 2020 è stata caratterizzata da moltissimi interventi da parte dei soccorritori, intervenuti per scongiurare conseguenze più gravi per chi ha alzato troppo il gomito, tra di loro la maggior parte sono minorenni.

16enne a Madesimo

Primo intervento a Madesimo che la mezzanotte ancora non era scoccata. In via Giosué Carducci un’ambulanza è intervenuta per una persona di 16 anni. Intossicazione da sostanze pericolose la descrizione dell’intervento in codice giallo, quello di media gravità, avvenuto intorno alle 23 del 31 dicembre 2019 e conclusosi con il trasporto in ospedale.

In Piazza Garibaldi a Sondrio

In piazza Garibaldi a Sondrio, dove si stava festeggiando il Capodanno nell’evento organizzato dal Comune, una donna di 33 anni è stata soccorsa per il troppo alcol bevuto. L’allarme è scattato proprio a mezzanotte. Per lei è stato necessario il trasporto in Ospedale. Poco distante, a Tresivio in via Lago, una ventenne è stata raggiunta da un’ambulanza intorno all’1:25. Anche questa volta è stato necessario il trasporto presso l’ospedale.

Tanti minorenni

In via Delle Scuola a Madesimo è stato necessario l’arrivo dell’ambulanza per un 17enne che presentava i sintomi di una intossicazione etilica. I soccorritori sono stati attivati intorno alle 3 di questa notte in codice giallo. Per il giovane è stato deciso il trasporto in urgenza presso l’ospedale di Chiavenna. Sul posto anche i Carabinieri.

Alle 4:30 a Livigno in via Pontiglia una donna di 29 anni è stata recuperata e trasportata in Ospedale dai volontari della Croce Rossa. Alle 4:40 a Bormio i soccorsi si sono attivati per una ragazza di 17 anni trasportata infine al Morelli di Sondalo. Ad Aprica in via Magnolta l’allarme è scattato intorno alle 5 di mattina di oggi, 1 genneaio 2020, sempre per una 17enne, anche in questo caso la giovane è stata portata in ospedale.

Ancora a Bormio in via Agoi un uomo di 35 anni ha avuto bisogno dell’intervento dell’ambulanza che lo ha prelevato e portato in ospedale, anche in questo caso, come in tutti quelli elencati precedentemente, il motivo è da imputare all’abuso di alcol. La sostanza se ingerita in dosi massiccia può portare al coma etilico, per questo è importante agire sempre con moderazione e coscienza senza farsi prendere dall’entusiasmo del momento andando così a mettere in pericolo la propria vita.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia