Cronaca
sul lago

Rischiano di annegare per un pallone, tragedia sfiorata a Piona

Gruppo di ventenni salvi grazie all'intervento dell'associazione Amici di Claudio

Rischiano di annegare per un pallone, tragedia sfiorata a Piona
Cronaca Alto Lago, 01 Agosto 2022 ore 06:55

Tragedia sfiorata ieri, 31 luglio 2022 al laghetto di Piona ma fortunatamente il provvidenziale intervento di tre volontari dell'Associazione amici di Claudio ha fatto in modo che alcuni  ventenni, che rischiavano di annegare si siano salvati e stiano bene.

Rischiano di annegare per un pallone

Come raccontato dai colleghi di PrimaLecco.it, quattro giovani stavano trascorrendo il pomeriggio al lago e stavano giocando a palla quando la sfera è finita lontano, al largo. Due di di loro sono avventurati a nuoto per cercare di recuperate il pallone, ma non avvezzi a nuotare nel lago e probabilmente non consapevoli delle insidie delle acque lacustri, si sono trovati ben presto in difficoltà. In particolare uno dei due, un 21enne è rimasto sommerso per diversi secondi.

Fondamentale e quantomeno provvidenziale l'intervento dei membri dell'associazione Amici di Claudio, sodalizio nato nel 2008 a seguito della morte, a soli 15 anni, di Claudio Brunetti avvenuta nelle acque del Lago di Como il 12 luglio 2007. Fortemente voluta dalla famiglia, l'associazione si è da subito adoperata affinchè simili tragedie non debbano ripetersi. E così è successo anche oggi: i tre bagnini Jean Francois Ruffino, Gabriele Bresesti e Samuele Milivinti sono entrati velocemente in azione riportando a riva i giovani.

Sul posto nel frattempo sono intervenuti anche i sanitari a bordo della Croce Rossa di Colico, ma nessuno fortunatamente ha avuto bisogno di essere trasportato in ospedale.

"Abbiamo fatto solo il nostro dovere" ha scritto Ruffino in rete: quel che è certo è che il loro gesto ha salvato la vita a due ragazzi.

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie