L'emergenza

Rischio zona rossa? In Valle 223 positivi ogni 100 mila abitanti

Il rapporto tra positivi e residenti potrebbe essere il nuovo parametro per decidere le restrizioni. Oggi l'incontro Stato-Regioni.

Rischio zona rossa? In Valle 223 positivi ogni 100 mila abitanti
Cronaca Sondrio, 11 Gennaio 2021 ore 08:21

La Lombardia a rischio Zona rossa? Sembrerebbe di no anche se i dati del Ministero della Salute sui positivi negli ultimi sette giorni diffusi ieri, domenica 10 gennaio 2021, non lasciano tranquilli. E la Valtellina ha un primato non certo rassicurante: la nostra è la seconda provincia della regione per il rapporto tra positivi e abitanti.

Zona rossa e dati: il primato non certo rassicurante delle Valle

Dopo aver modificato i parametri per la divisione dell’Italia in zone legandola all’indice Rt, vale a dire alla diffusione del virus, il Governo sta pensando di introdurre un nuovo metodo per decretare l’ingresso automatico delle regioni anche in Zona rossa. E se l’indice Rt ha portato la Lombardia, e quindi la nostra provincia, in Zona arancione già da oggi e fino a venerdì 15 gennaio, ora si sta valutando se applicare un altro metodo, vale a dire quello che lega la “colorazione” al rapporto tra positivi e abitanti. In particolare, la Zona rossa scatterebbe quando si supera la soglia dei 250 contagiati ogni 100mila abitanti. Al momento la Lombardia è sotto questo parametro visto che si ferma a 141. Ma questa è la media, che è comunque in salita. E ci sono aree in cui la seconda ondata in questo momento è più pesante. Tra queste anche la provincia di Sondrio che negli ultimi sette giorni ha un rapporto di 223 casi ogni 100mila abitanti, superata in regione solo da Mantova che si attesta a 271. Va detto che, in aree poco popolose come la nostra, è più facile tracciare i contatti diretti e quindi sottoporli al tampone. E ciò, sommato al numero esiguo di abitanti, porta al dato che non lascia comunque tranquilli. Le altre province che raggiungono quota 200 sono Como con 219 ogni 100mila abitanti e Brescia, che arriva a 200. Seguono Varese con 182 e Pavia con 185.

Oggi l’incontro con le Regioni

Oggi è previsto l’incontro con le Regioni. E già più d’un governatore ha annunciato la propria contrarietà al passaggio in Zona rossa secondo questo nuovo parametro. Non è escluso, al momento, che il Governo possa anche optare per una differenziazione all’interno delle stesse regioni, applicando misure più restrittive dove il virus colpisce più duramente. Si vedrà nelle prossime ore e nei prossimi giorni.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità