Crisi

Situazione covid in Valtellina: esposte le principali criticità

Diversi i soggetti interpellati dal Prefetto Pasquariello.

Situazione covid in Valtellina: esposte le principali criticità
06 Ottobre 2020 ore 17:54

Il Prefetto di Sondrio, Salvatore Pasquariello, ha presieduto in videoconferenza la riunione della III sezione della Conferenza provinciale Permanente, “Territorio, Ambiente e Infrastrutture”, per un esame congiunto delle problematiche relative alla gestione dell’emergenza COVID nelle scuole e al trasporto pubblico locale con particolare riferimento a quello scolastico.

Vertice in Prefettura

All’incontro hanno preso parte il Presidente della Provincia, il Dirigente dell’Ufficio Scolastico Territoriale, l’Assessore alla cultura, educazione e istruzione del Comune di Sondrio, il Sindaco del Comune di Bormio, i rappresentanti dei Comuni di Chiavenna, Morbegno e Tirano, il rappresentante del Direttore Generale dell’Agenzia di Tutela della Salute della Montagna, i rappresentanti dell’Agenzia per il Trasporto Pubblico Locale, delle società di trasporto Perego, Società Trasporti Pubblici di Sondrio e Gianolini Servizi e Trasporti, i rappresentanti di Trenord, nonché i rappresentanti della Confartigianato Imprese di Sondrio e delle Organizzazioni sindacali CGIL e CISL.

Gestione emergenza covid

Il Prefetto ha introdotto i lavori focalizzando l’attenzione sul tema del rispetto dei protocolli anti-covid all’interno e all’esterno delle scuole. Il Dirigente dell’Ufficio Scolastico Territoriale, a tal riguardo, ha precisato che la situazione all’interno delle scuole è gestita nel pieno rispetto dei protocolli sanitari vigenti, mentre gli sono pervenute talune segnalazioni di assembramenti a bordo dei mezzi di trasporto. Il rappresentante dell’ATS ha puntualizzato che a fronte di quasi 800 tamponi effettuati dall’inizio dell’anno scolastico, molto bassi sono stati i casi di positività riscontrati tra i ragazzi; in particolare 8 classi di diversi plessi scolastici sono state collocate in quarantena e allo stato attuale 4 di esse sono già rientrate alla normalità. Secondo le disposizioni della Regione Lombardia che danno libero accesso al tampone per alcune tipologie di persone, tra cui rientrano studenti e professori, e per persone sintomatiche è possibile effettuare in giornata i test, anche direttamente a bordo della propria autovettura, al fine di individuare nel più breve tempo possibile eventuali casi di positività ed al momento la situazione risulta essere sotto controllo.

Criticità

Situazione diversa si riscontra, invece, all’esterno dei plessi scolastici dove i genitori che accompagnano a scuola i propri figli tendono a stazionare formando assembramenti. Altra criticità segnalata e di cui si è discusso è costituita dall’affollamento dei mezzi di trasporto e al non corretto utilizzo dei dispositivi di protezione individuale. A quest’ultimo riguardo riguardo i rappresentanti delle Organizzazioni sindacali CGIL e CISL hanno sottolineato l’importanza di sensibilizzare la popolazione e in particolare le famiglie degli studenti sull’osservanza delle misure di distanziamento sociale e sul divieto di assembramento.

Questione trasporti

Il Presidente della Provincia, in merito alla tematica del trasporto pubblico locale, ha precisato che sul tema è stato fatto un grande lavoro da parte delle autorità preposte per consentire la ripartenza in sicurezza e la continuità del servizio di trasporto pubblico ivi compreso quello scolastico. All’uopo, i rappresentanti di Trenord e dell’Agenzia per il Trasporto Pubblico Locale e hanno ribadito che sui mezzi di trasporto sia su gomma che su ferro sono ampiamente rispettate le percentuali di capienza massima, che al momento si attestano all’80% del totale dei posti disponibili, da non confondere con i soli posti a sedere. E’ stata, inoltre, data ampia assicurazione che il personale viaggiante verifica l’affluenza degli utenti affinché non si creino situazioni di affollamento e venga sempre utilizzata la mascherina. Tali assicurazioni sono state, altresì, ribadite dai rappresentanti delle società STPS, Automobilistica Perego e Gianolini Servizi e Trasporti.
Qualche problema di assembramento è stato evidenziato all’esterno delle scuole in corrispondenza delle fermate degli autobus; qui continua l’attività di controllo delle Forze dell’Ordine e delle Polizie Locali.

Necessità di un confronto continuo

Il Prefetto di Sondrio, al termine della riunione, ha ribadito l’importanza e la necessità di un continuo confronto su questi argomenti al fine di individuare soluzioni tempestive ad eventuali problematiche, puntualizzando l’importanza di sensibilizzare studenti e famiglie al rispetto scrupoloso delle regole e ringraziando tutti i presenti per la efficace collaborazione interistituzionale.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia