Menu
Cerca
Economia

Sono i primi 100 anni dell’azienda Brielli di Bormio

Leader nel campo delle caramelle.

Sono i primi 100 anni dell’azienda Brielli di Bormio
Cronaca Alta Valle, 19 Febbraio 2021 ore 08:00

Compie 100 anni l’azienda Brielli di Bormio, oggi guidata da Sergio e Roberto (con la moglie Franca) figli di Carlo, nipoti di Teodosio, formatosi dolciario a Milano e trasferitosi nella Magnifica Terra nel 1919/1920, dove decise di mettere a frutto la ricchezza dell'ambiente circostante dotato di conifere, in collaborazione col professore Giuseppe Mattiazzo dell’allora sanatorio di Sondalo, per produrre una caramella balsamica. Nascono le gemme di pino mugo, condensate con profumato miele bormino, tonicizzate da altri ingredienti, che restano segreto di fabbrica. La capacità imprenditoriale di Brielli, legata all’estrema qualità del prodotto, che racchiude principi medicamentosi e balsamici, vengono apprezzate per bontà ed efficacia, da malati alle vie respiratorie e non.

Tempi moderni

I tempi cambiano, ma la tradizione prosegue, con serio impegno, a celebrazione dell’ambiente alpino; la produzione delle caramelle, cotte a fuoco diretto, si amplia, ricorrendo all’aromaticità di altre erbe: taneda, genziana, menta Stelvio, frutti di bosco. Dalla piccola fabbrica di via Santa Barbara, all’avanguardia nei macchinari, esce un prodotto tipico, che fa risuonare nel mondo il nome di Bormio, oggi come 100 anni fa. Ma la vera festa della famiglia Brielli sarà caratterizzata dall’uscita di una novità, che riporterà alle origini.

Necrologie