Riaperta la strada Sp72 dopo la caduta massi di ieri sera

Nelle prime ore di oggi tecnici e geologi sono intervenuti sul luogo dello smottamento, in località Garavina a Dorio, per valutare la stabilità della parete rocciosa. Il sopralluogo ha dato esito positivo e quindi è stato dato il via libera al ripristino della circolazione.

Riaperta la strada Sp72  dopo la caduta massi di ieri sera
16 Ottobre 2019 ore 09:30

AGGIORNAMENTO MERCOLEDI’ ORE 9.30 E’ stata riaperta al transito intorno alle 9 di questa mattina, mercoledì 16 ottobre 2019 la Strada Provinciale 72 chiusa al traffico ieri sera per caduta massi. Nelle prime ore di oggi tecnici e geologi sono intervenuti sul luogo dello smottamento, in località Garavina a Dorio, per valutare la stabilità della parete rocciosa. Il sopralluogo ha dato esito positivo e quindi è stato dato il via libera al ripristino della circolazione.

Sp72 chiusa al traffico per caduta massi

 MARTEDI’ ORE 22 Sp72 chiusa al traffico per caduta massi. Un macigno è franato sulla strada tra Dorio e Colico in località Garavina. Provinciale chiusa in attesa del sopralluogo dei geologi.

Purtroppo l’allerta meteo  per rischio idrogeologico, vento forte e temporali, emessa dalla Centrale operativa della Protezione Civile della Lombardia  ha trovato la più critica delle conferme nella serata di oggi quando, sulla Strada Provinciale del Lago è caduto un enorme masso di diversi metri cubi.

Lo smottamento è avvenuto nella parte nord dell’arteria, tra il Comune di Dorio e quello di Colico e al momento forze dell’ordine, tecnici della Provincia di Lecco, soccorritori e volontari hanno provveduto alla chiusura in entrambe le direzioni dell’arteria. Il traffico al momento viene fatto convergere lungo la Strada Statale 36.

La frana

Secondo le prime informazioni raccolte, al momento, sembra che un unico macigno sia “piovuto”in strada. Fortunatamente in quel momento non c’erano auto in transito e non si registrano feriti o danni. Sul posto si sono precipitati i Vigili del Fuoco di Lecco per la messa in sicurezza della zona. I Pompieri hanno lasciato da pochi minuti il luogo dello smottamento e toccherà ora ai geologi, che interverranno solo con le prime luci di domani, valutare la stabilità della parete rocciosa verificando la presenza, o meno, di altro materiale instabile.

Nel frattempo la Provinciale 72 rimarrà chiusa.

I precedenti

La 72, teatro di numerosi smottamenti ( il più grave, negli ultimi mesi  è stata quello tra Bellano e Dervio del primo agosto scorso) è da tempo sotto la lente degli esperti. Solo a fine settembre un altro masso era caduto tra Bellano e Varenna subito dopo la prima delle due gallerie.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia