Cronaca
colico

Spara fuochi d'artificio non autorizzati: barista denunciato e locale chiuso

I fatti risalgono al 25 agosto 2021.

Spara fuochi d'artificio non autorizzati: barista denunciato e locale chiuso
Cronaca Alto Lago, 31 Agosto 2021 ore 11:56

Un barista ha sparato fuochi d'artificio non autorizzati rimendiando una denuncia.

 G.C., 39 anni, membro dello staff del  "Blue river" di Colico, con la sua bravata è riuscito a danneggiare anche tre imbarcazioni. Ora l'uomo, come riportato dai colleghi di PrimaLecco.it, è stato deferito mentre il locale all'interno del quale, durante diversi interventi e controlli da parte dei militari è stata verificata la presenza di persone  gravate da denunce penali, è stato temporaneamente chiuso per una settimana.

Spara fuochi d'artificio non autorizzati

I fatti contestati al 39enne sono avvenuti  la scorsa settimana e precisamente il 25 agosto 2021. Mercoledì scorso  intorno alle 23.30 il 39enne si è recato sul molo del porticciolo di piazza Garibaldi dove erano state allestite alcune bancarelle e ha iniziato a sparare fuochi d'artificio non autorizzati.  Uno show senza permessi che ha terrorizzato i presenti e i residenti che hanno parlato di botti potentissimi. Infatti c’è chi si è sfogato sulla pagina Facebook "Colico merita di più" dicendo che "tremava la casa" e che "sembravano bombe".

 

 

Sta di fatto che oltre a infastidire i colichesi i fuochi d'artificio hanno  anche provocato dei danni a tre imbarcazioni che erano ormeggiate a poca distanza dal pontile. Dopo le segnalazioni sono partite le indagini - da parte di carabinieri e polizia locale -  per cercare di risalire al responsabile. E in un paio di giorni il 39enne è stato individuato e denunciato.  Non solo ma come detto nella giornata di ieri, i Carabinieri della Stazione di Colico hanno anche dato esecuzione al provvedimento emesso dal Questore di Lecco Alfredo D'Agostino (ai sensi dell’art.100 del TULPS)  di chiusura per  sette giorni del Blue River.

Necrologie