Valdidentro

Sulla variante generale al Pgt la minoranza abbandona l’aula

Urbani: "Non siamo mai stati coinvolti, crediamo non si possa esprimere un giudizio positivo in merito".

Sulla variante generale al Pgt la minoranza abbandona l’aula
Cronaca Alta Valle, 12 Luglio 2021 ore 07:00

Il 5 luglio durante il consiglio di Valdidentro è stata adottata la variante generale al Piano di Governo del Territorio. Il gruppo di minoranza ha chiesto dapprima un rinvio della votazione per poter esaminare la documentazione ricevuta integralmente solo pochi giorni prima. Il consiglio ha respinto la richiesta e pertanto il gruppo di minoranza ha abbandonato l’aula. Così il capogruppo di minoranza, Gloria Urbani: "L’intero gruppo di minoranza, avendo ricevuto tutta la documentazione solo una settimana fa, chiede di rinviare la votazione dei punti 3 e 4 all’ordine del giorno al fine di poter esaminare compiutamente la stessa. Nel caso in cui il consiglio non dovesse accordare il rinvio, il gruppo di minoranza non parteciperà alla votazione, allontanandosi dall’aula. Si stanno adottando documenti importanti che vanno ad incidere pesantemente sul territorio e sugli interessi dei cittadini. Sono temi che necessitano pertanto di un adeguato approfondimento ed importanti riflessioni. E’ da quattro anni che si sta attendendo la variante e ora si vuole adottare e approvare tutto in fretta e furia per dimostrare, a fine mandato, di aver portato a termine ciò che si doveva concludere già parecchio tempo fa. Non è questo il modo di lavorare".

Ritardi

Non solo. "Non è ammissibile che la minoranza riceva le norme tecniche, il regolamento edilizio e l’intera variante pochi giorni prima della votazione. Gli elaborati costituenti la prima variante generale al Piano di Governo del Territorio e la relativa Valutazione Ambientale Strategica sono stati infatti depositati in data 25.06.2021. E’ una mancanza di rispetto nei nostri confronti. Avete sempre parlato di trasparenza e condivisione ma nulla di ciò è stato fatto. Avete promesso che avremmo avuto un incontro con l’urbanista per discutere insieme delle norme tecniche e delle questioni aperte ma non vi è stato mai alcun invito. L’unica occasione che si è presentata è stata la mattina dopo la pubblicazione del nostro post su Facebook, proprio sul tema del Pgt, allorquando l’assessore Schivalocchi mi ha confermato la presenza in Comune dell’ingegner Bertocchi. Ovviamente senza un minimo di preavviso. Dopo un veloce esame della documentazione in nostro possesso, si ritiene comunque che non si possa esprimere un giudizio positivo in merito. Non si sono concretizzate le buone intenzioni contenute nel programma elettorale, anche in relazione alla riduzione della capacità edificatoria di alcuni ambiti di trasformazione. Non condividiamo assolutamente le varianti n. 37 e 38 (cd. area National Park) relative alla nuova tangenziale che dovrà essere realizzata. Da bocciare anche la variante n. 18 nella zona di San Carlo a Semogo, dove verrà realizzata una strada a pochi cm dall’immobile presente".

Necrologie