Cronaca
Incidente

Tremendo schianto in provincia di Cremona, ferita gravemente una valtellinese di 27 anni

E' successo oggi poco prima delle 15. La donna è cosciente ma le sue condizioni restano serie.

Tremendo schianto in provincia di Cremona, ferita gravemente una valtellinese di 27 anni
Cronaca Sondrio, 23 Novembre 2021 ore 16:22

Tremendo schianto, oggi pomeriggio, 23 novembre 2021, lungo la Provinciale 472 ad Agnadello, in provincia di Cremona. Una donna valtellinese di 27 anni è rimasta seriamente ferita. Sul posto anche l'elisoccorso del 118. In auto con lei c'era anche un grosso cane, illeso. A darne notizia i colleghi di primatreviglio.it.

Tremendo schianto in provincia di Cremona, ferita gravemente una valtellinese

L'incidente è avvenuto poco prima delle 15 di oggi nel tratto della Provinciale 472 "Bergamina" che porta da Arzago a Pandino, all'altezza dell'abitato di Agnadello, a poca distanza dal caseificio. Nello schianto sono rimasti coinvolti un Tir e un'auto. L'impatto è stato violentissimo e l'auto è finita fuori strada in un campo che costeggia la provinciale.

Secondo una prima ricostruzione la donna, alla guida di una Citroen C3, proveniva da Treviglio e stava percorrendo la Bergamina quando, durante la manovra per svoltare a sinistra, non avrebbe dato precedenza al Tir che procedeva in direzione opposta ed era diretto ad Arzago per scaricare la sua merce. Dopo l'impatto il conducente del Tir ha subito soccorso la donna, residente a Sondrio, che era rimasta con una gamba incastrata tra le lamiere.

6 foto Sfoglia la gallery

Ferita una donna, arriva l'elisoccorso

Sul posto oltre ai Vigili del fuoco di Crema e alla Polizia Stradale di Crema sono arrivate anche un'automedica e un'ambulanza  della Croce bianca di Melzo. Attivato anche l'elisoccorso che si è alzato in volo da Brescia in codice rosso. La donna è cosciente ma ha riportato gravi ferite alla gamba ed è stato disposto il trasporto in eliambulanza all'ospedale di Pavia. A bordo con lei anche il suo cane, rimasto illeso e preso in custodia dai soccorritori.

Necrologie