Menu
Cerca
Mazzo di Valtellina

Un Pgt con l’obiettivo dello sviluppo sostenibile

Impegno massimo nello sviluppo dell’economia locale.

Un Pgt con l’obiettivo dello sviluppo sostenibile
Cronaca Tiranese, 23 Marzo 2021 ore 07:06

Il Comune di Mazzo di Valtellina ha recentemente approvato la variante al Piano di Governo del Territorio, strumento urbanistico-programmatorio elaborato con il contributo dei professionisti incaricati Giuseppe Sgrò e Fulvio Santarossa, allo scopo di individuare nuove strategie e indirizzare le trasformazioni del territorio comunale per i prossimi decenni. L’amministrazione comunale a guida del sindaco Franco Saligari focalizza il suo impegno nello sviluppo dell’economia locale, nella valorizzazione del patrimonio storico-architettonico del centro storico e dei nuclei di antica formazione che caratterizzano il tessuto edilizio del Comune di Mazzo, nella promozione del territorio in chiave turistica, ricettiva, sportiva. Al fine di favorire lo sviluppo dell’economia locale che risulta essere stagnante in questo periodo specialmente per i piccoli Comuni a causa del diffondersi della pandemia e delle conseguenti misure restrittive in atto, sono state confermate e ampliate le aree destinate a nuovi insediamenti produttivi.

Ambiti

Il Pgt ha individuato nuovi ambiti di trasformazione per consentire la realizzazione di nuove attività artigianali e industriali con l’obiettivo di potenziare i piccoli distretti legati al settore alimentare per la produzione della Bresaola IGP e al settore della lavorazione del legno, nati negli ultimi anni nella area industriale del Comune di Mazzo. L’insediamento di nuove attività produttive potrà avvenire attraverso la concessione di premialità necessarie per incrementare superfici e volumi dei nuovi fabbricati. In cambio viene chiesta ai proprietari privati la partecipazione alla realizzazione di standard qualitativi a favore della comunità destinati ai servizi alla persona, ai servizi legati al turismo ed alla valorizzazione del patrimonio edilizio storico-architettonico.

Commento

"La valorizzazione del patrimonio edilizio esistente è una delle priorità individuate dall’amministrazione comunale allo scopo di rendere maggiormente attrattivo il centro storico ed i nuclei di antica formazione per realizzare nuove residenze nel Comune di Mazzo, senza incidere sul consumo di nuovo suolo come richiesto da Regione Lombardia, con la legge regionale 31/2014. Il nuovo Pgt nel suo percorso di approvazione iniziato nel 2018 ha anticipato i temi della rigenerazione urbana dei territori degradati e delle aree dismesse e portato l’attenzione al recupero dei numerosi fabbricati abbandonati che caratterizzano i nuclei storici. Pertanto sono state individuate le zone che potranno essere di oggetto di riqualificazione urbanistica ed architettonica ed essere inserite in processi di rigenerazione urbana che Regione Lombardia attraverso la legge regionale 9/2020, intende incentivare con significativi contributi economici. In questo senso con il nuovo strumento urbanistico il Comune di Mazzo vuole incentivare il recupero del tessuto insediativo e attraverso l’istituzione del registro dei diritti edificatori, prevede di attivare una forte leva economica per agevolare i privati al recupero del patrimonio edilizio esistente e disincentivare invece le nuove costruzioni".

Turismo

Altro fondamentale aspetto strategico del piano "è favorire la promozione del territorio in chiave turistica, ricettiva, sportiva attraverso la riconversione del tessuto urbano con l’insediamento di attività ricettive professionali e non; gli studi e gli approfondimenti del piano hanno evidenziato che il territorio di Mazzo possiede il forte attrattore turistico a livello internazionale della salita al passo del Mortirolo, una delle salite ciclistiche più ambite, la cui fama richiama appassionati da tutto il mondo. L’amministrazione comunale intende recuperare il proprio patrimonio edilizio storico per una ospitalità diffusa. Oggi tutti i ciclisti che affrontano il Mortirolo sono costretti ad appoggiarsi a strutture ricettive nei Comuni della medio-alta Valtellina; l’obiettivo è di far diventare Mazzo un Comune Bike Friendly, uno speciale campo base per affrontare i circuiti ciclisti che offre il fondovalle con particolare attenzione alla salita del Mortirolo, sia attraverso l’ospitalità diffusa sia attraverso la realizzazione di spazi e servizi mirati".

Necrologie