Menu
Cerca
Tirano

Una Pasqua di solidarietà nelle frazioni

Gli Spazi Cortesia di Baruffini e di Cologna hanno coinvolto gli abitanti in due progetti a distanza.

Una Pasqua di solidarietà nelle frazioni
Cronaca Tiranese, 18 Marzo 2021 ore 06:42

Con l’avvicinarsi delle festività pasquali, nonostante il distanziamento sociale in atto a causa del perdurare dell’emergenza epidemiologica, gli Spazi Cortesia di Baruffini “Insieme si può” e di Cologna “Cologna non ha età” hanno coinvolto gli abitanti delle rispettive frazioni nella realizzazione di due progetti a distanza. Gli Spazi Cortesia, nati da un progetto Sbrighes! (di Fondazione Cariplo e Welfare in Azione, promosso da Cooperativa Sociale Forme, Comune di Tirano, Comunità montana Valtellina di Tirano – Ufficio di Piano e dalla Cooperativa Intrecci) in collaborazione con il Comune di Tirano, sono attivi dal 2019 e sono stati pensati come luoghi fisici (a Cologna presso l’ex asilo in via Ninguarda e a Baruffini presso l’ex edificio scolastico) dove gli anziani, ma non solo, potessero ritrovarsi per trascorrere insieme il loro tempo e per progettare e realizzare nuove attività. L’emergenza epidemiologica ha interrotto da oltre un anno gli incontri in presenza, ma non ha impedito ai gruppi di creare nuove modalità di socializzazione.

I lavori

A Baruffini negli otto lavatoi, sono comparsi Alberi di Pasqua che, come gli alberi di Natale, sono stati addobbati dagli abitanti di ogni contrada e dai passanti. La decorazione degli alberi di Pasqua è tradizione antica che ha un significato forte e bello, infatti simboleggia la rinascita e la prosperità: i rami riprendono vita grazie agli addobbi. Tutta la frazione è stata coinvolta, dai più piccoli ai più grandi. Le abitanti di Cologna, invece, grazie alle collaborazione con l’associazione Cuore di Maglia, associazione attiva in tutta Italia, stanno realizzando bellissimi e colorati corredini a maglia che scalderanno i bambini ricoverati nei reparti di Terapia Intensiva Neonatale. L’associazione Cuore di Maglia, grazie al lavoro di tante volontarie riesce a donare i corredini ai bambini ricoverati in più di 90 reparti di Terapia Intensiva Neonatale sostenendo e favorendo il protocollo di cura.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Necrologie
Idee & Consigli