Cronaca
sotto gli occhi di diversi testimoni

Uomo travolto e ucciso a Colico, arrestato giovane pirata della strada

L'accusato deve rispondere di omicidio stradale e omissione di soccorso.

Uomo travolto e ucciso a Colico, arrestato giovane pirata della strada
Cronaca Alto Lago, 25 Ottobre 2021 ore 09:02

Si è dato alla fuga dopo aver investito e ucciso un ristoratore di 57 anni, ma nel giro di poche ore i Carabinieri lo hanno rintracciato e arrestato.

Arrestato un 22enne di Bellano

Il drammatico incidente stradale è avvenuto nella notte fra sabato 23  e domenica 24 ottobre 2021, tra via Nazionale e via al Trivio, non lontano dalla discoteca «Continental».

Come riporta PrimaLecco.it, Erano da poco passate le 4 del mattino quando la vittima, Alessandro Martinalli, 57 anni, ristoratore residente in via Lugane a Cosio Valtellino (So) è uscito dal locale e si è avviato verso il parcheggio dove aveva lasciato l’auto. Si stava dirigendo verso casa dopo una serata trascorsa con gli amici. In base alla prima ricostruzione dei fatti il 57enne stava camminando sul bordo della strada quando è sopraggiunta un’Audi A4 a forte velocità che lo ha travolto.

Un urto violentissimo, avvenuto sotto gli occhi di diversi testimoni, che hanno immediatamente allertato il numero unico per le emergenze «112».   Ma il conducente della vettura, anziché fermarsi a prestare soccorso, ha pigiato il piede sull’acceleratore e ha proseguito la sua corsa dileguandosi nella notte. Sul posto sono intervenuti i sanitari e le forze dell'ordine ma ai medici non è rimasto che il triste compito di constatare il decesso.

Subito sono partite le indagini per individuare il pirata. Sentiti i testimoni, i carabinieri della stazione di Colico, hanno avviato le ricerche e intorno alle 8.30 di ieri, domenica  hanno rintracciato - in via La Cariola, una strada tra i campi con poche case, al confine tra Colico e Dorio - il presunto colpevole. Si tratta di G.B. 22 anni, operaio con casa a Bellano. Il giovane è stato arrestato. Deve rispondere di omicidio stradale e omissione di soccorso. Si trova nel carcere di Pescarenico.

 

Necrologie