Tirano, la Fiera di San Michele raddoppia

Appuntamento questo fine settimana

Tirano, la Fiera di San Michele raddoppia
20 Settembre 2017 ore 12:47

Sabato e domenica prossimi

La Fiera di San Michele raddoppia

Come tradizione da oltre 500 anni, torna la Fiera di San Michele. Un appuntamento che sancisce la vocazione commerciale di Tirano e che per il 4° anno consecutivo propone una serie di attività collaterali che rendono omaggio alla tradizione artigianale. Per l’edizione 2017, la sera che precede la fiera una PERFORMANCE ARTISTICA richiamerà la memoria degli antichi mestieri lungo la via Rasica, la storica via della Ràsega che metteva in comunicazione il Canton Grigioni con la Valtellina. In collaborazione con Incontri di Civiltà e Teglio Teatro Festival, torna a Tirano il Silence Teatro che lo scorso dicembre animò viale Italia con eterei angeli itineranti. Sabato 23 settembre partirà alle ore 21.00 dalla piazza della Basilica.

Lo spettacolo

Lo spettacolo FIGURAAZIONE, presentato nei più importanti Festival di Teatro di Strada di tutta Europa è ispirato ai versi di “Lavorare stanca” di Cesare Pavese. Propone un viaggio nella Memoria che ci riporta alle nostre radici: arti, mestieri e fatiche quotidiane riprendono vita e ci accompagnano in un percorso pregnante di odori, immagini, imprevisti, ricordi e sussurri trasformando gli angoli della via Rasica con uno stato d’animo in bilico tra realtà e sogno.

Domenica

La domenica 24 settembre diverse le attrazioni per adulti e bambini dalle 10.00 alle 17.00. In via Elvezia, un tempo “Prato delle fiere” che ospitava centinaia di bovini per la vendita, e attorno alla Basilica della Madonna sarà possibile conoscere e praticare un fare artigiano che ancora oggi connota il patrimonio valtellinese. Artigiani valtellinesi mostreranno ARTI E MESTIERI. Dall’antica arte della pietra ollare a quella dell’intaglio del legno, le lavorazioni del ricamo, dei pezzotti, la preparazione dei gioielli di pietre, i decori fatti a mano. Dimostrazioni e piccoli laboratori artigiani offriranno ai visitatori, grandi e piccoli, l’occasione di mettersi alla prova nelle arti manuali.

Agroalimentare

Il mondo AGROALIMENTARE propone laboratori del gusto del formaggio, la conoscenza del miele e dei cereali della tradizione e un angolo dedicato allo “Scudo di San Michele”, il pane dolce che i panettieri di Madonna di Tirano producono a cavallo della festa dell’Apparizione. Lo “Scudo” riprende la figura e il concetto di uno dei personaggi più amati e conosciuti della città di Tirano e della frazione di Madonna di Tirano: l’Arcangelo San Michele che la mattina del 29 settembre 1504 accompagnava la Madonna di Tirano nella sua apparizione al Beato Mario Omodei.

Bambini

La FIERA DEI BAMBINI propone un ricco programma di laboratori e dimostrazioni didattiche. Intagliare il legno, creare decori, usare ago e filo. Bambine e bambini potranno anche cimentarsi come panettieri (ore 15.30) o piccoli casari (ore 14.00). Novità di quest’anno la presenza dell’Ecomuseo della Valgerola con il suo affascinante erbario per guidare tutti a riconoscere essenze del legno, foglie e frutti. Alla fiera dei bambini tornano infine anche gli asini per passeggiare e per interagire.

Fisarmoniche

Infine, un filo sonoro allieterà il pomeriggio con le arie popolari delle FISARMONICHE VALTELLINA DI TIRANO (ore 15.30) suonate da una dozzina di musicisti tra cui i giovani e talentuosi allievi. In piazza Basilica immancabili i MERCATINI DEGLI HOBBISTI che presentano oggetti antichi e fatti a mano. Il programma è realizzato dall’assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Tirano in collaborazione con il Consorzio turistico del Terziere Superiore e con il sostegno della Comunità montana di Tirano.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia