Cultura
eventi culturali

Ambiente protagonista del Festival Treccani a Lecco

Presentata la quinta edizione di #leparolevalgono, di scena al 7 al 9 ottobre nella città manzoniana

Ambiente protagonista del Festival Treccani a Lecco
Cultura 05 Ottobre 2022 ore 07:00

Sarà l’ambiente il filo conduttore della quinta edizione di #leparolevalgono, il Festival Treccani della lingua italiana promosso ed organizzato da Fondazione Treccani Cultura e Comune di Lecco, con il patrocinio del Ministero della Cultura e di Regione Lombardia, che verrà ospitato nella città manzoniana dal 7 al 9 ottobre. La presentazione è avvenuta questa mattina, nella suggestiva cornice di Villa Manzoni, una delle sedi del Festival, insieme al Politecnico di Milano – Polo Territoriale di Lecco.

La quinta edizione del Festival Treccani della Lingua Italiana

La  presenza, anche quest’anno a Lecco, del Festival Treccani della Lingua Italiana costituisce una grande opportunità per tutta la città e il suo territorio, come ha sottolineato il presidente di Treccani Cultura, Mario Romano Negri:

"In primo luogo perché è un riconoscimento del forte legame che unisce Lecco alla storia stessa della lingua italiana attraverso il romanzo che Alessandro Manzoni vi ambienta: un’opera in cui, leggendo le diverse stesure, comprendiamo come il grande scrittore fu capace di innovare profondamente la nostra lingua. In secondo luogo perché offre a Lecco una vetrina di livello nazionale per affrontare, a partire dal valore della parole, i grandi temi che viviamo, richiamando donne e uomini che, con ruoli e sensibilità differenti, trovano nell’impegno in ambito culturale e sociale un minimo comune denominator".

E il tema di quest’anno è sicuramente di grande attualità, si parlerà infatti dell’ambiente. Parola che verrà declinata nelle tre giornate secondo tre diverse modalità: cambiare, abitare e narrare.

Ricco e qualificato sarà anche l’insieme degli ospiti che animeranno gli incontri, gli spettacoli e i laboratori didattici per le scuole. Ai giovani saranno dedicati i laboratori didattici per le scuole secondarie del territorio, condotti dai linguisti Valeria Della Valle Giuseppe Patota e da Elisabetta Boldrini di Treccani Futura, e quello del Politecnico condotto da Marco Ghilotti. Nicola Rizzuti e Raffaele Capano si occuperanno invece del corso di formazione per gli insegnanti”.

Complessivamente sono oltre 420 gli studenti delle scuole superiori lecchesi (IISS “Parini” e Liceo Classico e Linguistico “Manzoni”) e del Politecnico iscritti ad oggi ai laboratori.

Il programma

Saranno dunque tre giorni, densi di appuntamenti, tutti aperti al pubblico e gratuiti. Ad approfondire il programma del Festival è stata Loredana Lucchetti, Responsabile Progetti Culturali di Treccani Cultura.

“La giornata di venerdì 7 ottobre sarà dedicata alla parola cambiare. Gli eventi degli ultimi anni, dal surriscaldamento globale alla pandemia, hanno dimostrato che se l’uomo non sceglierà la strada del cambiamento, sarà il pianeta stesso a farlo. Sabato 8 ottobre si parlerà di abitare l’ambiente, e in particolare di crisi climatica, senso dell’abitare e rapporto tra necessità abitative e paesaggio. La giornata conclusiva, domenica 9 ottobre, sarà dedicata al narrare, cioè allo straordinario potere delle parole: sarà infatti l’occasione per presentare la nuova edizione del Dizionario dell’Italiano Treccani”.

Durante ogni giornata, uno degli eventi in programma si svolgerà anche con interpretazione in lingua dei segni (LIS) e verrà trasmesso in streaming sulla pagina FB di Fondazione Treccani Cultura e sul canale Youtube TreccaniChannel.

Venerdì 7

Protagonisti della prima giornata saranno: la fisica e metereologa Serena Giacomin, il fisico Giulio Boccaletti, il professore di filosofia della scienza e della tecnologia Guglielmo Tamburrini e la giornalista Cecilia Sala.

Successivamente, alle ore 20,30, presso l’aula magna del Politecnico, Concita De Gregorio ed Erica Mou metteranno in scena il reading Lettera a una ragazza del futuro

Sabato 8

Interverranno al Festival Marie-Esméralda del Belgio in dialogo con la giornalista Mara Gergolet, la portavoce di Fridays For Future Italia Martina Comparelli, la psicoterapeuta Donatella Caprioglio, il fotografo Angelo Antolino, la storica dell’arte Anna Ottani Cavina, la giornalista e ricercatrice Bianca Felicori e l’ingegnere ambientale dell’ISPRA Michele Munafò.

Due di questi incontri sono stati curati da Polis Politics, una startup che promuove la formazione dei giovani fornendo loro gli strumenti per conoscere le principali tematiche sociali, le strutture istituzionali e le dinamiche internazionali.

In serata, alle 20,30 nell’aula magna del Politecnico, il musicologo e critico musicale Jacopo Tomatis dialogherà con la cantautrice Carmen Consoli, approfondendo il rapporto tra parole e musica.

Domenica 9

Alle 11 a Villa Manzoni la cantante Chadia Rodriguez dialogherà con il docente di storia e filosofia Carlo Carabba proponendo alcuni dei suoi brani.

Infine, Paolo Di Paolo, con la trasmissione di Radio3 La Lingua Batte, presenterà la nuova edizione del Dizionario dell’italiano Treccani con Valeria Della Valle e Giuseppe Patota, direttori dell’opera.

Tutti gli eventi sono gratuiti con prenotazione obbligatoria fino ad esaurimento disponibilità.  Ulteriori informazioni sul programma e sulle modalità di partecipazione sono disponibili sul sito internet del festival

Il nuovo Dizionario dell’italiano Treccani

Luigi Romani, Responsabile Banca Dati e Area linguistica dell’Istituto della Enciclopedia Italiana, ha definito l'opera che verrà presentata domenica prossima a Lecco:

"Uno strumento indispensabile per comprendere al meglio il mondo contemporaneo, lo specchio di una società che cambia, come cambia  l’uso delle parole. Il Vocabolario Treccani è un progetto ambizioso e innovativo, frutto dell’infaticabile lavoro di aggiornamento della lingua italiana a cui si dedica, fin dalla sua fondazione, l’Osservatorio di Treccani".

I tre volumi in cui si articola raccontano la lingua italiana secondo tre approcci diversi e complementari. Il Dizionario dell’italiano, inoltre accende i riflettori sulla questione di parità e diritti: è il primo a non presentare le voci privilegiando il genere maschile, ma scegliendo di lemmizzare anche aggettivi e nomi femminili.  La Storia dell’italiano per immagini raccoglie testi e illustrazioni che trasmettono un ritratto suggestivo e originale della storia della nostra lingua. Infine il Dizionario storico-etimologico:

"Conduce il lettore attraverso un viaggio temporale alla scoperta, per ciascuna delle 521 parole analizzate, di aneddoti, storie e particolarità"

Seguici sui nostri canali
Necrologie