Cultura
Bormio

Ciclo di seminari storici incentrati sul tema Grande Guerra

Curati dal Parco Nazionale dello Stelvio Lombardia.

Ciclo di seminari storici incentrati sul tema Grande Guerra
Cultura Alta Valle, 19 Ottobre 2022 ore 06:30

E’ iniziato venerdì 14 ottobre, con la conferenza "Ragioni e natura dell'apocalisse; cause e caratteristiche della prima guerra mondiale" a cura di Marco Cuzzi, Università di Milano, tenutasi presso l’auditorium dell’Istituto Superiore Alberti, il ciclo di seminari storici, dalle 16 alle 18, curati dal direttore del Parco Nazionale dello Stelvio Lombardia, Andrea Zaccone, organizzato nell’ambito delle attività di divulgazione previste dal progetto d’area Grande Guerra: valorizzazione delle testimonianze e recupero dei manufatti (itinerari trincee).

Un percorso tra storia, memoria e paesaggio, che contempla cause e conseguenze della Prima Guerra Mondiale, dalla dimensione internazionale al contesto dell’Alta Valtellina. Le proposte seguono un ordine cronologico, dalle premesse, allo svolgimento, fino ai primi anni del dopoguerra.

Appuntamenti

I prossimi appuntamenti: venerdì 28 ottobre, "La strada militare dello Stelvio (1820-1825), storia, funzione strategica e paesaggio" con Cristina Pedrana, Centro Documentazione Donegani, e Ornella Selvafolta, Politecnico di Milano; venerdì 11 novembre: "Una guerra impossibile. Combattere sulle montagne (1914-1918)" con Marco Mondini, Università di Padova; venerdì 25 novembre "La guerra alla fine della guerra. Europa (1919-1923)" con Francesco Frizzera, Museo Storico Italiano della Guerra a Rovereto.

Così Stefano Morosini, coordinatore scientifico del Parco Stelvio. "Si tratta di seminari aperti alla cittadinanza, che hanno soprattutto l’intento di dare un contributo qualificato agli studenti delle classi quinte e di aggiornamento e qualificazione professionale ai docenti, in termini di valorizzazione storica e ambientale del territorio, a loro volta stimolo per i ragazzi; i corsi avviati in questo periodo, sono una ulteriore attività di collaborazione tra Parco e scuole della Valtellina".

Seguici sui nostri canali
Necrologie