Un convegno per discutere i rischi delle grandi frane alpine

In regalo domani con Centro Valle uno speciale dedicato all'alluvione

Un convegno per discutere i rischi delle grandi frane alpine
14 Luglio 2017 ore 10:28

Venerdì 21 luglio 2017, in occasione della commemorazione del trentennale della frana della Val Pola, a Bormio si svolgerà il Convegno Grandi Frane Alpine, 1987-2017 la frana della Val Pola. L’evento è gratuito ma è necessario registrarsi qui per partecipare. Ecco nel dettaglio il programma del convegno dedicato alle Grandi-Frane-Alpine

Speciale sull’alluvione in regalo con Centro Valle

Come viene ricordato nello speciale in edicola domani con Centro Valle, nei giorni dal 17 al 19 luglio del 1987 la Valtellina fu investita da un violentissimo nubifragio. L’abbondante pioggia in un paio di giorni riversò nei punti più colpiti della valle oltre 600 mm d’acqua. Nelle prime ore del 28 luglio, dal monte Zandila in Val Pola sito in destra idrografica pochi chilometri a valle di Bormio, si staccò un’enorme frana. Furono sommersi dall’accumulo di detriti i paesi di Morignone e S. Antonio Morignone.

Simona Bordonali ospite del convegno

Il Convegno sulle Grandi Frane Alpine si terrà nella sala congressi di Bormio Terme. All’incontro parteciperà Simona Bordonali, Assessore Regionale, Roberto Volpato, Sindaco di Bormio e Prof. Giuseppe Sgorbati, Direttore Tecnico Scientifico di ARPA Lombardia.

Prevenzione dei rischi

Durante il convegno verrà illustrato tutto quello che è stato fatto dal Sistema Regionale dal 1987 ad oggi, nel campo della prevenzione dei rischi. I lavori del convegno si articoleranno in due sessioni. Quella del mattino, con relazioni destinate a raccontare in modo comprensibile a tutti gli interessati che cosa sono le frane e come si sviluppano.  Quella del pomeriggio, più scientifica, destinata ai tecnici più introdotti nella materia.

Monitoraggio e controllo

Sarà anche un’occasione, per apprendere dal punto di vista pratico che cosa sono i rischi naturali, come sono monitorate e controllate le frane più pericolose e quali sono gli strumenti informatici, a libero accesso, che Regione Lombardia ha messo a disposizione di tutti per conoscere i rischi del territorio in cui viviamo (Attestato del Territorio e PRIM – Programma Regionale Integrato di Mitigazione dei rischi).

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia