possibilità di finanziamento

Il Villaggio del Morelli scala la classifica per diventare Luogo del Cuore

Ora non resta che attendere il conteggio finale di tutte le schede cartacee ancora non caricate per scoprire davvero il risultato ottenuto.

Il Villaggio del Morelli scala la classifica per diventare Luogo del Cuore
Cultura Tiranese, 18 Dicembre 2020 ore 12:06

Si è conclusa ieri la decima edizione della raccolta firme “I luoghi del cuore”, promossa da FAI e Intesa San Paolo per la tutela e la valorizzazione di monumenti e luoghi che i cittadini sentono importanti e purtroppo spesso dimenticati e bisognosi di cure.

LEGGI ANCHE: Giornate Fai all'aperto: ecco cosa si può visitare in Valle

Finanziamento

Grazie alla collaborazione con il Museo dei Sanatori e il Comune di Sondalo, oltre al supporto da parte di enti, associazioni e singoli cittadini sparsi in tutta la provincia, il Complesso architettonico, monumentale e paesaggistico del Villaggio Morelli ha raggiunto un numero di voti elevato che ha permesso in un anno molto particolare per tutto il Paese di raggiungere la parte alta della classifica, difficilmente realizzabile per il bacino della provincia di Sondrio.

Lo straordinario insediamento montano ha sicuramente smosso molti cittadini, non solo residenti sul territorio, a sottolineare il loro legame con un luogo ricco di elementi e aspetti diversi. Dalla classifica parziale visibile sul sito del Fondo Ambiente Italiano, il Villaggio Morelli ha ottenuto sicuramente 6153 voti (somma dei click online e delle firme cartacee inviate prima della fine di ottobre), posizionandosi sul podio della speciale categoria “Luoghi storici della salute”.

Ora non resta che attendere il conteggio finale di tutte le schede cartacee ancora non caricate per scoprire davvero il risultato ottenuto. Nel frattempo però si pensa già al passo successivo, sempre promosso da FAI e Intesa San Paolo, un bando di finanziamento a cui potranno partecipare i luoghi con almeno 2000 voti.

Ringraziamenti

L’intesa già esistente tra Museo dei Sanatori, enti e associazioni locali permetterà sicuramente di essere pronti con un progetto di valorizzazione e promozione del Complesso come ulteriore passo di tutela del patrimonio culturale della provincia di Sondrio. - Spiegano dalla Delegazione di Sondrio del FAI - La Delegazione FAI di Sondrio, unitamente agli altri soggetti coinvolti, vuole ringraziare tutti coloro che hanno dato supporto alla raccolta firme con un semplice click sul sito dedicato, passando parola ad amici e conoscenti, diffondendo la possibilità della votazione sui social e “mettendoci la faccia”, organizzando presidi in presenza quando è stato permesso dall’allentarsi della pandemia, stando dietro le quinte per produrre materiale esplicativo. In particolare si ringraziano i testimonial che hanno prestato la loro voce e il loro viso per la realizzazione dei filmati promozionali pubblicati sui social: Marco Vitale, Giuseppe Cederna, Elisa Confortola, Giuseppe Tarantola, Ernesto Ferrero e Marco Confortola. In tutta la provincia il censimento ha attivato diversi gruppi e cittadini che hanno proposto il proprio luogo del cuore: si auspica nelle prossime edizioni di riuscire ad attivare sempre più questa azione dal basso per tutelare e salvare il patrimonio storico e culturale di Valtellina e Valchiavenna, promuovendo un’attenzione e un movimento di cittadinanza attiva che produca ricadute positive a tutto il contesto in cui i luoghi si trovano.

Necrologie