Cultura
da non perdere

"La cultura rinasce (e passa in Valtellina)": due importanti appuntamenti

Settimana prossima appuntamento con il professor Vittadini, mercoledì 4 maggio, e via alla mostra dedicata a Guareschi, sabato 7 maggio.

"La cultura rinasce (e passa in Valtellina)": due importanti appuntamenti
Cultura Sondrio, 29 Aprile 2022 ore 14:41

 

 

Proseguono le attività nell’ambito del progetto “La cultura rinasce (e passa in Valtellina)", promosso dalla Cooperativa Nicolò Rusca Onlus - Istituto Pio XII in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Territoriale di Sondrio e grazie al contributo di Fondazione Cariplo. I

Incontro con il professor Giorgio Vittadini

l prossimo appuntamento da segnare sul calendario è mercoledì 4 maggio in occasione dell’incontro con il professor Giorgio Vittadini, docente di statistica presso la Bicocca di Milano e presidente della Fondazione per la Sussidiarietà che incontrerà gli insegnanti presso l’Ust di Sondrio (in via Donegani, 5) alle ore 17.00 per affrontare il tema “Viaggio nelle Character Skills”, una “speciale lezione” sulle Non Cognitive Skills (NCS) nel corso della quale Vittadini presenterà anche il suo volume. A seguire, alle ore 20.45, l’esperto incontrerà la cittadinanza presso il Cinema Excelsior di Sondrio per un convegno incentrato sul tema “Quale speranza oggi? Dal Covid, alla guerra al PNRR: prospettive e fattori per costruire una nuova socialità”.

Mostra su Guareschi

La settimana si chiude in bellezza sabato 7 maggio con l’inaugurazione della mostra dal titolo “Non muoio neanche se mi ammazzano. L’avventura umana di Guareschi” in compagnia del curatore Paolo Gulisano. L’appuntamento con l’arte è presso la Sala Ligari di Sondrio dalle ore 17.00.

La mostra, dedicata allo scrittore e giornalista protagonista di tante battaglie nel secondo dopoguerra e ideatore dei celebri personaggi di don Camillo e Peppone, fa riscoprire un’attualità inaspettata della sua opera, perché Guareschi era capace di guardare con coraggio e speranza al suo presente ed al futuro, sapendo leggere le vicende dei suoi giorni con quella serenità e positività che scaturisce da un’autentica esperienza religiosa.

L’esposizione riprende la sua filosofia in tempi odierni di pandemia, guerra, inverno demografico. Sì, perché come scriveva Guareschi stesso “l’umorismo è una cosa seria e l’umorista non è colui che sa ridere di tutto, ma colui che sa che non è possibile ridere di tutto”. L’esposizione, aperta gratuitamente al pubblico, sarà visitabile fino al 21 maggio 2022 ed è possibile prenotare visite guidate per scolaresche e gruppi.

Per informazione e prenotazioni rivolgersi alla segreteria dell’Istituto Pio XII di Sondrio.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie