magnifica terra

La Milanesiana 2021 a Bormio

Da non perdere gli appuntamenti del 5, 6 e 7 luglio 2021.

Cultura Alta Valle, 05 Luglio 2021 ore 16:07

La cittadina di Bormio si prepara a rendere omaggio il 5, 6 e 7 luglio al «Ballo della rosa», disegnata da Franco Battiato e scelta da un suo dipinto 22 anni fa da Elisabetta Sgarbi, interpretata da Marco Lodola come scultura luminosa della colonna sonora della Milanesiana avvolta dalla musica degli Extraliscio.

22esima edizione de La Milanesiana

 

La Milanesiana, 22esima edizione, manifestazione culturale ideata e diretta da Elisabetta Sgarbi, continuerà per il suo quinto anno il suo cammino itinerante a Bormio, Per la prima volta quest'anno saranno tre serate, invece delle solite due, ospitate dalla Magnifica Terra di Bormio che sarà anche sede delle Olimpiadi 2026 e capitale dello sport. Sport infatti, è il tema inserito quest’anno, in onore di Bormio appunto, nel sottotitolo de La Milanesiana accanto a Letteratura – Musica – Cinema – Scienza – Arte – Filosofia – Teatro – Diritto – Economia, in un dialogo di arti diverse.

Il Progresso

 

“Il Progresso”, tema del’edizione 2021, passerà da Bormio, a permeare la comunità di quello che è «il carattere più importante che l’Occidente abbia sviluppato nel corso del suo cammino: l’abolizione del limite» dice lo storico Aldo Schiavone.

5 luglio

Il programma prenderà il via inizierà lunedì 5 luglio, con l’introduzione della serata alle ore 21.00 in piazza Kuerc da parte di Elisabetta Sgarbi e Paola Romerio Bonazzi, presidente Rotary Club Bormio Contea, grazie alla quale Bormio da cinque anni è inserita tra le 25 città scelte per l’evento.

Per i 100 anni di Leonardo Sciascia, le letture di Sabrina Colle, ex-modella e attrice abbruzzese dal 1998 fidanzata di Vittorio Sgarbi, dal titolo «A futura memoria, se la memoria ha un futuro», illustrate da Vittorio Sgarbi e Pierangelo Buttafuoco, giornalista de Il Fatto Quotidiano e del Quotidiano del Sud, presidente del Teatro Stabile d’Abruzzo, vincitore nel 2020 del Premio letterario la Torre Isola d’Elba; seguirà il concerto «A ciascuno il suo... life book» di Giuseppina Torre, pianista e compositrice siciliana, vincitrice nel 2012 di due premi a Los Angeles: il Music Awards come «International Artist of the Year» e «International Solo Performer of the Year»; nel 2017 fa suoi gli Akademia Awards sempre a Los Angeles (categoria Ambiental/Instrumental) e il 5th I.M.E.A. Awards 2018; Cavaliere dell’ordine al Merito della Repubblica Italiana, nel 2018 firma le musiche del documentario «Papa Francesco, La mia idea di arte».

Sogni Lungo il Po

Secondo appuntamento martedì 5 luglio, alle ore 18.30, presso la Banca Popolare di Sondrio, con l’inaugurazione della mostra di Adelchi Riccardo Mantovani, nato a Ro Ferrarese nel 1942 e operante a Berlino, pittore italiano di più originali invenzioni e di più impeccabile mestiere; il titolo della mostra è «Sogni Lungo il Po» a cura della regista e direttrice della fotografia, Angela Bighi, e Vittorio Sgarbi. Protagonista dell'esposizione è il mito del Po, «con i suoi percorsi ad ampie volute e le sue misteriose isole nel mezzo»; una sorta di paesaggio mentale che rasserena l’animo dell’artista mentre il suo “realismo onirico” si avvicina, a volte, a tratti spiccatamente magrittiani; saluterà il pubblico anche il direttore generale di BPS Mario Alberto Pedranzini; a Mantovani verrà consegnato il Premio Rosa d’oro della Milanesiana per l’arte.

La mostra è visitabile sino al 5 settembre solo previo appuntamento, nel rispetto dei requisiti di sicurezza derivanti dall’emergenza sanitaria Covid 19 e negli abituali orari di apertura della filiale (da lunedì a venerdì 14,00-18,15; sabato 9,00-12,15; 14,00-18,15.

6 luglio

Italia Mundial

Martedì 6 luglio, la sera in piazza Kuerc, alle 19.30 lo spettacolo «Italia Mundial» con Federico Buffa, giornalista, telecronista sportivo e scrittore, e Alessandro Nidi, compositore, arrangiatore, direttore d'orchestra e pianista, presentato da Elisabetta Sgarbi.

7 luglio

Extraliscio

Terzo e ultimo evento, mercoledì 7 sera in piazza Kuerc con le letture di Andrew Sean Greer, autore di «Less» il romanzo pubblicato in Italia dalla casa editrice La nave di Teseo, che gli ha conferito il Pulitzer 2018, dal titolo «Extraliscio, è bello perdersi tour d’Italie» ancora presentato da Elisabetta Sgarbi, suggellato dal concerto finale degli Extraliscio; gli Extraliscio sono un gruppo musicale italiano, formatosi in Romagna nel 2014, composto da Mirco Mariani, Moreno Il Biondo e Mauro Ferrara; a Bormio duetteranno con Davide Toffolo, fumettista, cantautore e chitarrista con cui parteciparono al festivala di Sanremo di quest’anno con la canzone “Bianca luce nera”; Extraliscio sinonimo di contaminazione e coraggio, eroi romantici di una musica spesso svenduta al mercato, i tre sono figli della musica da camera, di un liscio modello Casadei; interessante l’attenzione loro riservata da Elisabetta Sgarbi, descrivendoli nell’ultimo suo lungometraggio “Extraliscio, punk da balera” (il sottotitolo tratto dai manifesti d’epoca, recita: “si balla finché non entra la luce dell’alba”), firmato da Betty Wrong, esplicativo nome di battaglia della Sgarbi.

La Milanesiana itinerante

Nell’intensa tre giorni de La Milanesiana itinerante, si intersecano eventi collaterali altrettanto di pregio. Come la premiazione mercoledì 7 luglio alle ore 12 presso il Museo Civico, degli scritti inediti 2021 vincitori alla sesta edizione del Premio letterario Rotary Club Bormio Contea, seguita dal momento prezioso per i primi arrivati nel 2020, del firma copie, quali Marco Quaroni Pinchetti e Leonardo Tancini per il libro «Omicidio all’Hotel San Martino» e Vittorio Nessi, con «Delitto al mercato dei fiori». Segnale di apprezzamento anche quest’anno da parte del paese, che conferma la propria accoglienza con l’apertura serale delle attività in tutte e tre le date, per contribuire a illuminare la manifestazione. Sostegno immancabile dell’amministrazione comunale di Bormio, del sindaco Robeerto Volpato e l’assessore alla cultura Luigi Azzalini.

 

Necrologie