Riforma protestante, quattro incontri in biblioteca

L'iniziativa in occasione del 500° anniversario

Riforma protestante, quattro incontri in biblioteca
Cultura 01 Novembre 2017 ore 14:56

Nel 500° anniversario del via alla riforma protestante la biblioteca Rajna ospita quattro incontri. Il primo è in calendario per il 9 novembre.

Riforma protestante: la leggenda dell'affissione delle tesi

Si celebrano quest’anno, in tutto il mondo, i 500 anni della Riforma protestante il cui inizio si data convenzionalmente con l'affissione delle 95 tesi di Lutero sulle indulgenze alla chiesa del castello di Wittenberg il 31 ottobre 1517. Un fatto, quello dell'affissione, che gli storici hanno smentito ma che è comunque divenuto tradizione. Tanto da far datare il via alla riforma proprio alla vigilia di Ognissanti del 1517.

I primi due incontri per capire a approfondire

La Biblioteca Rajna, l’Istituto Sondriese per la Storia della Resistenza e dell’Età Contemporanea, il Centro Evangelico di Cultura di Sondrio e la Fondazione Centro Studi Nicolò Rusca organizzano un doppio ciclo di incontri dal titolo "La Riforma Protestante: radici storiche e attualità". Quattro appuntamenti che si svolgeranno nel corso dei giovedì di novembre. Si parte il 9 alle 17.30 con l’incontro “Memorie riconciliate: cattolici e protestanti rileggono insieme la loro storia”. Interverranno Angelo Reginato, pastore battista a Lugano, e Saverio Xeres, prete cattolico, ordinario di Storia della Chiesa presso la Facoltà Teologica di Milano. Il 16 novembre alle 17.30 l’incontro “Laicità e pluralità. Scenari ecumenici e interreligiosi a 500 anni dall'inizio della Riforma protestante”. Sarà tenuto da Pawel Gajewski, pastore valdese a Perugia e nella chiesa metodista di Terni. E' anche professore incaricato di Teologia delle Religioni alla Facoltà Valdese di Teologia di Roma. Con lui dialogherà Marco Rizzi, ordinario di Letteratura cristiana antica presso l'Università Cattolica di Milano.

Gli altri incontri del ciclo

Si prosegue giovedì 23 novembre alle 17.30 con “Il contributo della Riforma alla democrazia italiana”. Relatori saranno Fausta Messa, docente e direttrice dell’Istituto Sondriese per la Storia della Resistenza e dell’Età Contemporanea, e Maurizio Abbà, responsabile delle Attività Culturali del Centro Evangelico di Cultura di Sondrio e pastore valdese a Pavia. Ultimo appuntamento giovedì 30 novembre alle 17.30 con “La musica come opera mirabile di Dio, nel pensiero dei Riformatori”. Sarà tenuto da Giuseppe Ficara, pastore valdese a Luserna San Giovanni (Torino). Nell'ambito dello stesso appuntamento il musicologo Michelangelo Gabbrielli, docente di Esercitazioni corali, Semiografia antica e Filologia musicale  al Conservatorio di Como parlerà sul tema la “Musica secondo Lutero: le radici luterane dell’arte musicale di J. S. Bach”.

Necrologie