Sondrio festival, l’attività didattica ha fatto tappa a Mazzo

L'iniziativa in collaborazione con il Parco nazionale dello Stelvio.

Sondrio festival, l’attività didattica ha fatto tappa a Mazzo
Tiranese, 16 Novembre 2018 ore 15:42

Nuovo appuntamento, questa mattina, nell’ambito dell’attività didattica promossa dal “Fuori Festival”. Il direttore e il presidente di Sondrio Festival, Simona Nava e Marcella Fratta, quest’ultima assessore a Cultura e Istruzione del Comune di Sondrio, hanno preso parte all’incontro che si è tenuto nella sala polifunzionale di Tovo Sant’Agata, protagonista Massimo Favaron, coordinatore delle attività didattiche e
divulgative del Parco Nazionale dello Stelvio.

In tanti presenti alla mattinata

Alla mattinata, dall’alto valore formativo, presenti anche rappresentanti delle istituzioni: l’assessore del Comune di Tovo Sant’Agata, Roberta Giffalini; Gian Antonio Pini, presidente della Comunità Montana Valtellina di Tirano; Guido Patelli, sindaco di Grosotto; Annamaria Saligari, assessore di Mazzo di Valtellina; Elena Panizza, dirigente scolastico dell’Istituto comprensivo di Sondalo, Grosio e Grosotto; mentre il sindaco di Vervio, Enzo Quadrio, non ha potuto partecipare alla mattinata per motivi lavorativi, e al suo posto era presente l’assessore Roberta Giffalini. Importante, anzi, fondamentale, la presenza anche di due mamme di Tovo Sant’Agata, Romina Stampa e Caterina Caspani, che si sono prodigate per la riuscita dell’incontro, coordinato magistralmente dalla responsabile delle attività del Fuori Festival, Claudia Zamboni.

Piacciono le attività didattiche del Sondrio festival

“Siamo davvero soddisfatti – commenta Marcella Fratta al termine della mattinata – di essere riusciti a coinvolgere tanti studenti, ma anche le amministrazioni del territorio. Questo ci permette di estrendere maggiormente il messaggio del Sondrio Festival, un messaggio positivo nei confronti della natura e dell’ambiente. E’ stato bellissimo ed emozionante vedere bambini e ragazzi entrare nel mondo “segreto” della natura e notare la meraviglia nei loro occhi. L’obiettivo che ci poniamo è quello di coinvolgere le nuove generazioni e creare una coscienza ecologica sempre più forte. Un messaggio che è stato condiviso anche dalle altre amministrazioni della provincia di Sondrio, e questo ci riempie di orgoglio e soddisfazione anche come Amministrazione comunale. C’è bisogno di riflettere e di capire come l’uomo debba porsi per evitare che si creino le situazioni di disagio ambientale a cui, purtroppo, assistiamo sempre più frequentemente. Questa è la strada giusta”.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia