documentari dal mondo

Successo per il Sondrio Festival streaming

Superate le 32.000 visualizzazioni per i documentari e numeri record anche sui social network.

Successo per il Sondrio Festival streaming
Cultura Sondrio, 04 Dicembre 2020 ore 17:04

A pochi giorni dalla conclusione di Sondrio Festival, la XXXIV edizione della Mostra Internazionale dei Documentari sui Parchi, archiviate le emozioni dei registi premiati, che hanno ringraziato dal Canada, dalla Germania e dalla Russia, con ancora negli occhi le impressionanti immagini e nel cuore la poesia dei racconti, si va delineando il positivo riscontro ottenuto dalla manifestazione, seppure privata dell’incontro con il pubblico.

Tanto pubblico

A parlare sono i numeri: oltre 32 mila visualizzazioni dei documentari da un pubblico residente in 100 province italiane, la quasi totalità del territorio nazionale, 45 mila accessi totali al sito internet di Sondrio Festival e feedback ragguardevoli sui social network, con 700 mila persone raggiunte su Facebook, 50 mila interazioni e quasi 80 mila visualizzazioni dei video, oltre 450 mila impression sulla pagina Instagram, che corrispondono alle volte in cui gli utenti hanno visualizzato i contenuti.

Nuovo format

Un successo evidenziato dal direttore Simona Nava: ≪Abbiamo raggiunto l’obiettivo di trasformare questo particolare momento in un’opportunità creando un nuovo format e raggiungere tutta Italia: un risultato che permetterà alle prossime edizioni di raggiungere un pubblico ancora più ampio sul territorio nazionale. La formula in streaming ci ha consentito di portare Sondrio oltre i confini provinciali, con riscontri importanti in termini di notorietà per la città e per l’intera Valtellina. I complimenti ricevuti dagli spettatori attraverso i social ci gratificano, ma siamo soprattutto contenti di aver posto di nuovo l’ambiente in primo piano e richiamato l’attenzione di tutti sull’importanza della tutela e della salvaguardia. Non posso che essere completamente soddisfatta per le strategie di comunicazione adottate e per aver sperimentato una piattaforma che ha funzionato perfettamente: ora Sondrio Festival può dirsi un evento nazionale a tutti gli effetti. Attendiamo l’edizione primaverile per poter incontrare di nuovo il pubblico e accogliere i grandi ospiti che da sempre hanno caratterizzato la manifestazione≫.

Vantaggi

≪La nuova edizione di Sondrio Festival in versione streaming ha privato la città della presenza di tutti gli ospiti internazionali che la animavano ma ci ha messo in contatto con il mondo e ci ha permesso di condividere in maniera più ampia il messaggio di cura e attenzione per l’ambiente che tanto ci sta a cuore – è il commento di Marcella Fratta, assessore alla Cultura, Educazione e Istruzione e presidente di Assomidop -. Tramite la tecnologia abbiamo potuto raggiungere più facilmente le famiglie, che hanno potuto programmare agilmente la visione dei documentari a seconda delle varie esigenze, e tutti gli appassionati di natura. Le scuole sono state coinvolte come sempre con una speciale attenzione alla didattica legata al digitale. Come Assomidop siamo molto soddisfatti dei risultati e stiamo valutando di mantenere questo tipo di modalità di comunicazione anche quando ci si potrà ritrovare anche in presenza, in modo che la grande famiglia del Festival possa raggiungere il maggior numero possibile di appassionati per l’ambiente≫.

Sondrio Festival

Al di là della formula, oltre l’emergenza, che cosa rimarrà di questa XXXIV edizione della Mostra Internazionale sui Parchi? Sicuramente l’affetto e l’entusiasmo del pubblico che si sono manifestati attraverso la massiccia adesione, l’interazione sui social network e i sinceri complimenti. Un documentario, “La taiga: le foreste del grande nord”, vincitore del premio “Città di Sondrio”, che ha iscritto il suo nome nell’albo d’oro di Sondrio Festival, gli altri filmati che hanno ottenuto un riconoscimento ma, soprattutto, a restare nella mente di chi le ha viste saranno le immagini spettacolari regalate dai registi, dal fondo del mare alle più alte vette, dal cratere di un vulcano alle foreste. Acqua, cielo e terra a disegnare un affascinante mosaico, sorprendente e preoccupante per le emergenze che ha evidenziato. Anche in questa edizione, il festival ha portato a conoscenza habitat che il progresso e il cambiamento climatico hanno messo a rischio, vicini e lontani, nel nostro paese come dall’altra parte del mondo: Sondrio Festival ha dato voce alla natura che reclama attenzione, veicolando il suo grido d’aiuto, dimostrandosi un formidabile interprete delle istanze della fauna minacciata, della flora che scompare, di equilibri sempre più fragili.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità