Cultura

Turismo, calano gli arrivi ma crescono le presenze

L’osservatorio coordinato dalla Provincia ha reso noti i dati relativi ai primi 9 mesi del 2018.

Turismo, calano gli arrivi ma crescono le presenze
Cultura 25 Ottobre 2018 ore 16:45

Dati in chiaroscuro per il nostro turismo. Un lieve calo degli arrivi al quale fa da contraltare un aumento delle presenze e, quindi, anche della permanenza media.

Turismo, i dati dell'osservatorio

Nei primi tre trimestri di quest’anno, in provincia si contano 725.677 contro i 732.271 del periodo gennaio-settembre 2017. Un calo di 6.594 unità che è però compensato dalla crescita di quasi il 4% delle presenze. Nei primi nove mesi del 2017 erano state 2.621.381 mentre quest’anno hanno raggiunto quota 2.708.330. Chiaramente cresce un altro dato significativo, vale a dire quello della permanenza media, passata da 3,58 e 3,73 giorni. Sono questi i numeri del turismo in Valtellina e Valchiavenna resi noti dall’osservatorio coordinato dalla Provincia in occasione dell’incontro promosso dal consigliere delegato al Turismo, Franco Angelini, al quale hanno preso parte i Consorzi Turistici, le Apt e tutti gli Infopoint provinciali.

L'offerta di Valtellina e Valchiavenna

Attualmente in Valtellina e Valchiavenna sono censite 2.147 strutture (409 alberghiere e 1.738 extra alberghiere) per un numero di posti letto pari a 42.498. Sul fronte alberghiero, si contano 395 alberghi con 18.769 posti letto ai quali si aggiungono 14 residence con 632 posti letto. Per quel che riguarda invece l’offerta extra alberghiera, in Valle abbiamo 1.326 case vacanza, 165 bed & breakfast, 71 aziende agrituristiche, 59 foresterie, 22 campeggi, 5 case per ferie, 6 ostelli, 4 locande e 80 rifugi.  Complessivamente, tutte queste strutture offrono ai potenziali turisti 23.097 posti letto

Seguici sui nostri canali
Necrologie