Tutto pronto per il Ciapél d’Oro di Castione Andevenno

La manifestazione valtellinese quest'anno è divenuta il simbolo del Festival delle Alpi di Lombardia.

Tutto pronto per il Ciapél d’Oro di Castione Andevenno
Sondrio, 27 Giugno 2019 ore 16:12

La 35esima edizione del Ciapél d’Oro di Castione Andevenno, in programma da mercoledì 3 a domenica 7 luglio, sarà un’edizione da ricordare. Domani, venerdì 28 giugno, la presentazione a Milano nell’ambito del Festival delle Alpi di Lombardia.

Il Ciapél d’Oro varca i confini locali

Un palcoscenico che non è più soltanto locale bensì regionale e nazionale. Un programma che si arricchisce di iniziative ed eventi. Un concorso sempre più qualificato. Un contesto paesaggistico di grande bellezza. Un paese vivo e vivace che ha molte storie da raccontare. La manifestazione valtellinese, infatti, non solo è stata inserita nel circuito promosso dall’Associazione Montagna Italia in collaborazione con il Club Alpino Italiano e la Regione Lombardia, ma è stata scelta quale simbolo dell’edizione 2019.  Castione saranno presenti i componenti del Comitato Organizzatore.

Grande la soddisfazione della Pro loco

Per la Pro Loco di Castione Andevenno, che promuove il Ciapél d’Oro, la soddisfazione della ribalta regionale e nazionale e il riconoscimento della qualità di una manifestazione che a pieno titolo valorizza la montagna. “Abbiamo accolto l’invito di Montagna Italia con grande gioia – sottolinea la presidente della Pro Loco Michela Mozzi – Negli ultimi anni il Ciapél d’Oro è cresciuto e si è affermato per i valori sui quali è fondato. Al centro c’è il nostro territorio straordinario, noi ci limitiamo a valorizzarlo e a promuoverlo nella giusta maniera puntando sulle peculiarità che lo rendono unico. Il Festival delle Alpi di Lombardia ci aiuterà a farlo conoscere in ambito nazionale”.

Le parole del sindaco Franchetti

“Il Ciapél d’Oro è l’evento più importante di Castione – dichiara il sindaco Massimiliano Franchetti – E’ quello che più ci rappresenta in quanto riassume la nostra identità locale fatta di viticoltura eroica, di vini di pregio, di un paesaggio unico, di storia e di cultura. Una manifestazione ricca di contenuti e un paese che ha molto da offrire che meritano di essere conosciuti e apprezzati oltre i confini provinciali”.

Al centro c’è il vino

Al centro dell’evento c’è il vino con il concorso che gli dà il nome “Ciapél d’Oro”, il più longevo tra quelli organizzati in Valtellina: a contendersi i premi sono i piccoli viticoltori della provincia di Sondrio. Tre le categorie: il Valtellina Superiore Docg, il Rosso di Valtellina Doc e il Terrazze Retiche Igt. La cerimonia di premiazione, atto finale dell’intera manifestazione, si svolgerà domenica 7 luglio, alle ore 18.30, nell’auditorium “Leone Trabucchi”, impreziosita dallo spettacolo “Dream ball”.

Tante iniziative per tutti i gusti

In un programma che riunisce vitivinicoltura, cultura, musica e natura, l’inaugurazione sarà sotto il segno della musica, mercoledì 3 luglio, alle ore 19, con il concerto di Ambria Jazz 2019 che vedrà esibirsi nell’auditorium “e=mc2 Enerjazz”. Seguirà una degustazione di vini dei produttori locali. Giovedì 4 luglio, a partire dalle ore 19.30, nel Polifunzionale, musica e buona cucina con un ospite d’eccezione, lo chef Andrea Mainardi, e i “Suditono & friends”. Venerdì e sabato, dalle ore 20, cena con menù tipico e ancora musica fino al gran finale di domenica: tre serate con grandi spettacoli e il ‘dj set’ dal bus rosso inglese. Michele Tomatis e il suo music show venerdì, Special Guest il sabato, con la rivisitazione dei grandi successi della musica, il boogie woogie del gruppo “Il diavolo & l’acqua santa” domenica. Tra gli eventi collaterali un convegno del Cai, escursioni guidate lungo la Via dei terrazzamenti e la prima edizione della corsa dei carretti di legno nella giornata di domenica.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia