Sondrio

Ultimo appuntamento con Teatro sotto le Stelle

Ultimo appuntamento in Garberia domenica 20 settembre alle 21 con ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili

Sondrio, 19 Settembre 2020 ore 05:00

Domenica 20 settembre, alle ore 21, in piazza Teresina Tua Quadrio, si chiude la rassegna “Teatro sotto le stelle 2020”, organizzata dal Comune di Sondrio, con l’opera teatrale-musicale dal titolo “La stanza del pastore”. Scritta da Vincenzo Mambella, è diretta e interpretata da Edoardo Oliva con le musiche originali di Giuliano De Giuseppe eseguite da Virginia Galliani al violino, Luca Trabucchi alla chitarra, Pierluigi Ruggiero al violoncello, Claudio Di Bucchianico all’oboe e dallo stesso Di Giuseppe alla tastiera.

Successo ottenuto in vari teatri

La replica valtellinese giunge dopo il successo ottenuto in vari teatri e località abruzzesi e molisane, le terre in cui l’opera è ambientata. La transumanza, un fenomeno economico, sociale, culturale che ha forgiato quelle terre ma che ha contraddistinto, e lo fa tuttora, anche il nostro territorio con la cosiddetta monticazione, è un pretesto drammaturgico che accomuna le realtà montane appenniniche con quelle alpine. Universali sono invece i messaggi allo spettatore attraverso il racconto delle vicende umane di Francesco Giuliani, l’ultimo dei pastori transumanti, morto nel 1970, la cui stanza è metaforicamente piena dei quattrocento libri di Dante, Ariosto e Tasso che amava e leggeva nei suoi lunghi tragitti dall’Abruzzo alla Puglia. Quei libri lo hanno aiutato a superare i recinti dell’ignoranza, per diventare lui stesso autore di significative opere letterarie, guardando dentro sé stesso e l’umanità. Sfogliando gli amati autori prenderanno forma i suoi ricordi, anche quelli dell’esperienza da soldato sul Carso, mentre la vita volterà le sue ultime pagine.

Gli animali in alpeggio

≪L’opera offre una straordinaria occasione per dare voce a una realtà molto radicata anche nel nostro territorio, tuttora praticata – sottolinea l’assessore alla Cultura Marcella Fratta -. Portare gli animali in alpeggio comporta sacrifici e obbliga a una vita isolata che l’abitudine alla lettura può alleviare e arricchire, com’è stato il caso di Francesco Giuliani≫. L’ingresso è libero, senza prenotazione, fino ad esaurimento dei posti disponibili. In caso di maltempo l’opera andrà in scena all’Auditorium Torelli.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia