Economia
dopo due anni di stop

500 euro ad aziende che propongono percorsi di alternanza scuola lavoro

Iniziativa della Camera di COmmercio di Sondrio che mette a disposizione anche un help-desk.

500 euro ad aziende che propongono percorsi di alternanza scuola lavoro
Economia 18 Marzo 2022 ore 08:05

 

La Camera di Commercio di Sondrio, con il sostegno del Consorzio BIM e della Provincia, mette a disposizione delle imprese un fondo di € 50.000 per favorire l’attivazione di percorsi di alternanza scuola-lavoro.

L’iniziativa si pone in una linea di continuità con quelle attivate nel triennio 2017/2019, con € 202.000 di contributi erogati a 244 imprese, a fronte di 345 percorsi di alternanza scuola-lavoro che hanno coinvolto altrettanti studenti.

Alle imprese

Possono beneficiare dei contributi le imprese con attività produttiva in provincia di Sondrio, preventivamente iscritte al Registro nazionale per l’alternanza scuola-lavoro, che abbiano ospitato percorsi di alternanza attivati a partire dal 1 marzo 2022. I percorsi devono avere durata pari o superiore a 60 ore, ridotti a 30 ore in caso di studente diversamente abile.

500 euro

È prevista la concessione di un contributo di € 500 per singolo percorso di alternanza realizzato, incrementato di € 100 nel caso di inserimento in azienda di uno studente diversamente abile. Ogni impresa può richiedere contributi per un massimo di tre percorsi realizzati.

Rilanciare e valorizzare

La misura punta anche a rilanciare e valorizzare il Registro nazionale per l'alternanza scuola-lavoro, la piattaforma informatica di incontro fra la domanda e l’offerta di alternanza, dove scuole, studenti e famiglie possono prendere visione dei percorsi inseriti dalle imprese (449 le imprese iscritte in provincia di Sondrio). All’interno del Registro sono inoltre disponibili un facsimile della convenzione per l’attivazione dei percorsi tra l’impresa e l’istituto scolastico, oltre a specifiche guide con le indicazioni necessarie per la realizzazione dei percorsi di alternanza scuola-lavoro.

Il Registro rappresenta quindi uno strumento semplice e trasparente volto a promuovere percorsi di alternanza seri e qualitativamente validi.

Help-desk

Per ridurre al minimo l’impegno richiesto, la Camera di commercio metterà a disposizione un servizio di help-desk -accessibile attraverso l’agenda Servizi On Line - per assistere le imprese nelle attività di registrazione e profilazione nel Registro.

Saranno inoltre messe a disposizione sul sito camerale alcune “pillole formative” espressamente dedicate ai tutor aziendali, figura su cui si fonda in gran parte la possibilità di realizzare percorsi di qualità, in sicurezza.

Domande

Le domande di contributo devono essere presentate successivamente alla conclusione dei progetti, esclusivamente in modalità telematica (WebTelemaco), a partire dalle ore 12.00 del 1 aprile 2022 fino ad esaurimento delle risorse.
Il testo del bando e la modulistica sono disponibili sul sito camerale nella sezione dedicata ai bandi e contributi (https://www.so.camcom.it/bandi).
Per eventuali ulteriori informazioni è possibile contattare gli uffici camerali, tel. 0342 527111, mail: scuolaimpresa@so.camcom.it.

Commenta la Presidente Loretta Credaro:

“Siamo molto lieti che, dopo due anni di sostanziale stop determinato dalla pandemia, si possa tornare a programmare e realizzare, in sicurezza, percorsi di alternanza scuola/lavoro di qualità. La collaborazione fra istituti scolastici e imprese è in tal senso fondamentale. Voglio ringraziare il Consorzio BIM e la Provincia per il loro sostegno finanziario, che ci consente di mettere a disposizione dell’iniziativa risorse per noi particolarmente significative”.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie