Le decisioni

Assemblea Creval, respinta la proposta di "congelare" la nomina del nuovo CdA

Approvato il bilancio 2020 e anche il dividendo di 0,23 euro per azione.

Assemblea Creval, respinta la proposta di "congelare" la nomina del nuovo CdA
Economia Sondrio, 19 Aprile 2021 ore 12:58

Si è svolta oggi, lunedì 19 aprile 2021, l'assemblea degli azionisti del Creval. Tra le decisioni assunte l'approvazione del bilancio 2020 con la distribuzione di un dividendo e la bocciatura della proposta avanzata dall'azionista Crédit Agricole di rimandare la nomina del nuovo CdA a dopo la chiusura del periodo dell'Opa, prevista per mercoledì 21 aprile.

Assemblea Creva approva il bilancio e il dividendo

L’Assemblea ha approvato, con il voto favorevole del 66,2% del capitale presente (39,8% del capitale sociale complessivo), il bilancio d’esercizio del Credito Valtellinese al 31 dicembre 2020 e la relativa proposta di destinazione dell’utile netto, che prevede l’assegnazione di un dividendo ai soci, in ragione di 0,23 euro per ciascuna delle 70.149.688 azioni ordinarie in circolazione (escluse 6 azioni proprie), in pagamento in data 28 aprile 2021 (con data stacco 26 aprile 2021 e record date 27 aprile 2021).

No al "congelamento della nomina del CdA

L’Assemblea ha respinto, con il voto del 64,2% del capitale presente (38,6% del capitale sociale complessivo) la proposta individuale  presentata dall’azionista Crédit Agricole Italia di differire il rinnovo del Consiglio di Amministrazione della banca a un’assemblea da tenersi alla prima data utile successiva alla chiusura dell’offerta pubblica di acquisto volontaria totalitaria promossa proprio da Crédit Agricole Italia  sulle azioni della società.

Conseguentemente, l’assemblea ha proceduto alla nomina del Consiglio di Amministrazione per il triennio 2021-2023, sulla base delle liste presentate dai soci. Sono risultati eletti i seguenti consiglieri:
dalla lista n. 1 (presentata dall’azionista DGFD), che ha ottenuto il maggior numero dei voti espressi (42% del capitale presente e 25,2% del capitale sociale complessivo) sono stati tratti Alessandro Trotter, Luigi Lovaglio, Massimiliano Scrocchi, Stefano Caselli, Fausto Galmarini, Livia Aliberti Amidani, Paola Bruno, Jacob Kalma, Paolo Ciccarelli, Teresa Naddeo, Annalisa Donesana, Maria Giovanna Calloni;
dalla lista n. 2 (presentata congiuntamente da Arca Fondi SGR S.p.A., Eurizon Capital S.A., Eurizon Capital SGR S.p.A., Fideuram Asset Management (Ireland), Fideuram Intesa Sanpaolo Private Banking Asset Management SGR S.p.A., Interfund Sicav, Mediolanum Gestione Fondi SGR S.p.A., Pramerica SGR S.p.A., per conto dei fondi rispettivamente gestiti), lista che ha ottenuto un numero di voti corrispondente al 30,3% del capitale presente e al 18,2% del capitale sociale complessivo, sono stati tratti Anna Doro, Serena Gatteschi, Stefano Gatti.

Approvato il piano di retribuzione

L’assemblea si è inoltre espressa, approvandolo, sul compenso spettante agli Amministratori per il triennio 2021- 2023 in misura corrispondente a quello del Consiglio uscente, come proposto dallo stesso Consiglio.

Ha approvato con il voto favorevole del 66,7% del capitale presente (40,1% del capitale sociale complessivo) il sistema di incentivazione a breve termine MBO “Bonus Pool 2021”, basato sull’assegnazione di phantom share e destinato ad esponenti del management di Credito Valtellinese e di società da questa controllate.

L’assemblea ha approvato con il voto favorevole del 66,8% del capitale presente (40,2% del capitale sociale complessivo) la Prima Sezione della Relazione sulla Politica in materia di Remunerazione e sui compensi corrisposti ed espresso voto (non vincolante) favorevole del 64% del capitale presente (38,5% del capitale sociale complessivo) sulla Seconda Sezione della medesima Relazione.

Necrologie