Menu
Cerca

Il Bim sostiene i giovani che fanno sport

Ecco come partecipare al bando

Il Bim sostiene i giovani che fanno sport
Economia 19 Ottobre 2017 ore 11:02

Il Bim sostiene i giovani che fanno sport. E lo fa con l’ormai tradizionale bando che mette a disposizione 15 mila euro per 15 ragazzi.

Il Bim sostiene i giovani non solo con lo skipass

Poche settimane fa è stato lanciato lo Skipass provinciale. L’iniziativa è finalizzata alla diffusione della pratica dello sci tra i bambini e i ragazzi di Valtellina e Valchiavenna. Ora  il Consorzio Bim dell’Adda annuncia la prossima azione a favore dello sport provinciale e dei giovani. Con il bando ‘Lo sport per crescere’ sono stati destinati 15 mila euro che verranno ripartiti tra quindici giovani che svolgono attività agonistica a livello professionistico o dilettantistico. Ragazzi che si sono distinti per i risultati ottenuti e per i comportamenti meritori.

L’obiettivo dell’iniziativa

Il premio pari a mille euro ha una duplice finalità. Vuole infatti iconoscere il talento e l’impegno dei ragazzi. E anche contribuire alle spese sostenute dai loro genitori. Si possono candidare gli sportivi che frequentano la scuola primaria e la scuola secondaria di primo e secondo grado. Al 31 dicembre 2017 non devono aver compiuto i 20 anni di età. Il premio viene assegnato allo stesso atleta per un massimo di due volte consecutive.

Come si partecipa al bando

Per partecipare alla selezione è necessario presentare domanda al Bim entro e non oltre le ore 12 del 4 dicembre prossimo. Sarà un’apposita commissione a valutare le candidature e a scegliere i 15 sportivi. I vincitori verranno premiati nel corso di una cerimonia pubblica che si svolgerà entro il mese di gennaio. Tutta la documentazione è scaricabile dal sito internet www.bimadda.it.

Il commento del presidente

Il presidente del Bim Alan Vaninetti spiega: “Per praticare sport a livello agonistico occorre conciliare gli allenamenti e le gare con lo studio. Questo richiede costanza e impone rinunce. Un impegno a cui intendiamo dare il giusto riconoscimento. Le storie di questi ragazzi sono fatte di gioie e di delusioni, di vittorie conquistate o soltanto sfiorate. Storie che meritano di essere raccontate affinché possano stimolare i loro coetanei a dedicarsi alla pratica sportiva. Crescere con lo sport significa aderire a principi quali la disciplina, il rispetto dell’avversario, la lealtà, lo spirito di squadra. Valori che accompagneranno i ragazzi in tutta la loro vita”.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Necrologie
Idee & Consigli