Nuove imprese, via l'Irap per tre anni

Opportunità per artigiani e commercianti

Nuove imprese, via l'Irap per tre anni
Economia 03 Ottobre 2017 ore 13:03

Le nuove attività produttive nei comuni capoluogo in Lombardia non pagheranno l'Irap per tre anni. Lo ha deciso la giunta regionale lombarda.

Niente Irap per tre anni

"Con questo provvedimento sosteniamo concretamente il rilancio del tessuto produttivo lombardo. Lo facciamo attraverso azioni di fiscalità di vantaggio e altri interventi. Lo scopo è di agevolare le imprese, in particolar modo, quelle che si impegnano a mantenere in Lombardia la loro presenza. E così salvaguardano l'occupazione e il lavoro". Lo ha detto l'assessore regionale Massimo Garavaglia commentando la decisione presa ieri dalla Giunta.

I beneficiari del provvedimento

Il provvedimento riguarda le attività commerciali aperte dal primo gennaio al 31 dicembre 2018. Riguarda inoltre quelle artigianali, ma solo se effettuano la vendita nei locali di produzione o in spazi adiacenti. Queste imprese non dovranno pagare l'Irap per tre anni. Sono esclusi gli esercizi nei quali risultino installati apparecchi di gioco. Una scelta che rientra nell'ambito del contrasto alla piaga del gioco patologico.

Opportunità per le imprese di Sondrio

La norma stabilisce che questa esenzione si applichi alle nuove attività aperte nei centri storici dei Comuni capoluogo o in quelli con una popolazione superiore ai 50 mila abitanti. Per quel che riguarda la nostra provincia è un'opportunità solo per le imprese di Sondrio.

Il commento dell'assessore regionale

L'assessore Garavaglia ha commentato: "Prosegue così il lavoro di Regione Lombardia per dare risposte concrete ai bisogni dei cittadini. Abbiamo individuato soluzioni in grado di sostenere la ripresa. Inoltre abbiamo posto particolare attenzione a quelle categorie, come il mondo del commercio e le attività artigianali, che più hanno sofferto la crisi in questi anni. Così facendo la Regione dà un segnale forte anche a sostegno dei nostri centri commerciali naturali e dei negozi di vicinato. Esercizi che rappresentano il vero cuore pulsante delle nostre città".

Necrologie