Menu
Cerca

Confartigianato sostiene gli appalti a km zero

Due incontri a Chiavenna e Tirano

Confartigianato sostiene gli appalti a km zero
Economia 29 Settembre 2017 ore 10:22

Confartigianato Sondrio non molla e rilancia la questione degli appalti a km zero. Due incontri a Chiavenna e Tirano.

Appalti a km zero: artigiani protagonisti

Confartigianato propone due nuovi incontri dedicati al nuovo “Codice degli Appalti” e all’analisi della normativa vigente in tema di bandi e gare nel campo dell’edilizia. La campagna di  comunicazione e di sensibilizzazione da parte dell’associazione ha preso il via nel 2016 sull’onda delle numerose sollecitazioni  espresse dai territori e dai rappresentanti di categoria. L’idea di promuovere tale azione si è sviluppata all’interno del Direttivo provinciale della Categoria dell’Edilizia guidato da Paolo Panizza. Ed è stata sostenuta da subito dalle Sezioni territoriali di Chiavenna e di Bormio. Due gli incontri già organizzati nei mesi scorsi e due quelli in programma.

I prossimi appuntamenti

Il primo dei due nuovi incontri si svolgerà giovedì 5 ottobre a partire alle ore 9 a Chiavenna
mentre il secondo è in programma a Tirano per il 12 ottobre. Come più volte ribadito anche nel corso dei precedenti incontri l’obiettivo finale del lavoro di lobby svolto dall’associazione prevede la realizzazione di un “Regolamento Tipo” per la valorizzazione delle imprese del territorio. La proposta è alle Stazioni Appaltanti che possono adottare una disciplina “locale” per la pubblicazione dei bandi per lavori o servizi sotto soglia comunitaria.

Il contributo degli esperti

Nel corso degli incontri la relazione centrale sarà curata dall’Avvocato Giuseppe Rusconi dello Studio Rusconi & Partners di Lecco. E’ uno dei massimi esperti in materia di appalti pubblici e consulente presso le principali stazioni appaltanti nazionali. La presentazione ufficiale del
“Regolamento Tipo”  è rivolta agli Amministratori e ai tecnici pubblici, alle imprese e ai media. Moderatore delle mattinate di lavoro sarà il professor Bruno Di Giacomo Russo dell’Università
degli Studi di Milano-Bicocca. Il docente è insieme a Rusconi  l’estensore del “Regolamento Tipo”.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Necrologie
Idee & Consigli