Dettaglianti Alimentazione: Davide Moltoni nuovo presidente

I negozi di vicinato e il loro ruolo in una provincia come la nostra.

Dettaglianti Alimentazione: Davide Moltoni nuovo presidente
Economia 16 Aprile 2019 ore 14:57

Cambio al vertice dell’Associazione Dettaglianti Alimentazione della provincia di Sondrio, attiva all’interno dell’Unione del Commercio e del Turismo e aderente alla Federazione Italiana Dettaglianti dell’Alimentazione (Fida). Il nuovo presidente è Davide Moltoni, eletto in occasione dell’assemblea della categoria, riunitasi nel tardo pomeriggio di ieri, lunedì 15 aprile.

Dettaglianti Alimentazione: il consiglio direttivo

Il consiglio è risultato composto da altri tre membri: accanto a Moltoni (già vicepresidente uscente) sono stati confermati nel direttivo Mirko Folatti e Francesco Masa, mentre fa per la prima volta il suo ingresso in consiglio Paolo Battaglia.

Le parole del neo presidente

"I negozi di vicinato – sottolinea il neopresidente Davide Moltoni, ringraziando il direttivo uscente e la nuova compagine per la fiducia attribuitagli – hanno un ruolo fondamentale all’interno della rete della distribuzione commerciale di Valtellina e Valchiavenna. La loro valenza va anche oltre l’aspetto prettamente economico e imprenditoriale: infatti, rappresentano un presidio di servizi e di socialità, in una realtà interamente montana come la nostra. Non solo. Nel contesto di una provincia che vuole qualificarsi come turistica, costituiscono un tassello ormai imprescindibile dell’accoglienza. Punti vendita che oggi sono chiamati ad evolversi, a specializzarsi, a puntare con decisione sulla qualità e sul servizio al
cliente".

Gli obiettivi dell’Associazione Dettaglianti Alimentazione

"Il principale obiettivo dell’Associazione Dettaglianti Alimentazione – ha aggiunto Moltoni – è quello di valorizzare le attività del commercio di vicinato ed è in questa direzione che continueremo a lavorare con sempre maggiore impegno, sottolineando le peculiarità della nostra categoria e, altresì, cogliendo le occasioni di crescita che si presenteranno nel quadro della più generale valorizzazione della cultura dell’accoglienza turistica nella nostra provincia".

Necrologie