Economia
sostegno

Energia: nuovo “pacchetto” da 64 milioni per artigiani, commercianti e impianti sportivi

Un supporto concreto da parte di Regione Lombardia.

Energia: nuovo “pacchetto” da 64 milioni per artigiani, commercianti e impianti sportivi
Economia 28 Aprile 2022 ore 04:39

Regione Lombardia ha varato il nuovo pacchetto economico, dal valore di 64 milioni di euro, destinato alle imprese artigiane, ai commercianti e agli impianti sportivi natatori e del ghiaccio.

Le misure, volute dall'assessore allo Sviluppo Economico, Guido Guidesi, intendono supportare le aziende e le attività colpite dall'aumento dei costi dell'energia.

Il 'pacchetto Economia' è stato presentato mercoledì 27 aprile 2022, in una conferenza stampa, dall'assessore Guidesi e il sottosegretario alla Presidenza con delega allo Sport, ai Grandi Eventi e alle Olimpiadi, Antonio Rossi.

Supporto concreto

"Dopo essere stati i primi ad avere lanciato l'allarme per il caro energia, e dopo aver sottoposto al governo le proposte del sistema Lombardo - dice l'assessore allo Sviluppo Economico di Regione Lombardia, Guido Guidesi - oggi facciamo ancora tutto ciò che possiamo fare. Un supporto concreto alle aziende per affrontare il problema in maniera strutturale attraverso l'efficientamento energetico.

 

Sostegno allo sport e ai gestori di attività eergivore

"Con questo provvedimento Regione Lombardia - evidenzia Antonio Rossi, sottosegretario regionale a Sport, Olimpiadi 2026 e Grandi eventi - conferma la sua grande attenzione e sensibilità nei confronti dello sport. In particolare, la misura da 32 milioni di euro punta a sostenere in maniera concreta i gestori di quegli impianti sportivi che per la normale attività quotidiana necessitano di elevati utilizzi di elettricità e gas come per esempio le piscine. Strutture estremamente importanti per il supporto dell'attività di base, che sono state messe in crisi dai recenti incrementi dei costi dell'energia".

 

Misure aggiuntive a quelle del Governo

"Ancora una volta, con questo provvedimento - spiega Massimo Sertori, assessore regionale con delega a Enti locali, Montagna e Piccoli Comuni - Regione Lombardia mantiene alto l'impegno sul tema dell'energia".

"Le risorse messe a disposizione per l'efficientamento energetico, la legge regionale sulle comunità energetiche, la legge regionale sui pannelli fotovoltaici e l'impegno fin dall'inizio della legislatura sul tema idroelettrico, che ha portato la Lombardia ad essere al prima Regione ad approvare la legge sul rinnovo delle concessioni, sono a testimoniare quanto l'amministrazione Fontana ritenga prioritario il tema dell'energia. Tema che incide fortemente sui bilanci delle aziende, delle famiglie e dei singoli cittadini".

Contributi a fondo perduto

Gli interventi regionali sono volti alla concessione di contributi a fondo perduto per interventi in tema di efficientamento energetico. Il provvedimento è dedicato esclusivamente alle realtà presenti sul territorio lombardo.

 

Piccolo commercio

Per le imprese del commercio, della ristorazione e dei servizi, a cui sono dedicati di 9,6 milioni di euro, l'agevolazione consiste nella concessione di un contributo a fondo perduto fino al 50% della spesa ritenuta ammissibile, nel limite massimo di 30.000 euro. Sono ammissibili progetti con un ammontare minimo pari a 4.000 euro. Il bando aprirà nel mese di giugno.

 

Artigiani

Per le imprese artigiane, il cui investimento regionale è di 22,3 milioni di euro, l'agevolazione consiste nella concessione di un contributo a fondo perduto fino al 50% della spesa ritenuta ammissibile, nel limite massimo di 50.000 euro. Sono ammissibili i progetti con un ammontare minimo pari a 15.000 euro.

 

Sport

Per sostenere gli operatori economici che gestiscono impianti natatori e del ghiaccio e rischiano il fallimento o l'interruzione dei servizi, Regione ha deciso di attivare un intervento da 32 milioni di euro finalizzato alla sostenibilità gestionale e all'efficientamento energetico degli impianti sportivi. Il sostegno pubblico consiste nella concessione di un contributo a fondo perduto fino al 80% della spesa ritenuta ammissibile, nel limite massimo di 350.000 euro

 

Per tutti i dettagli consultare il sito www.imprese.regione.lombardia.it

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie