Prima infanzia, dal Governo 40 milioni per la Lombardia

L'iniziativa rientra nell'ambito della Buona scuola

Prima infanzia, dal Governo 40 milioni per la Lombardia
Economia 07 Novembre 2017 ore 12:42

Dal Governo 40 milioni di euro per le scuole della prima infanzia in Lombardia. Soddisfatto il senatore morbegnese Mauro Del Barba.

Firmata l'intesa Stato Regioni

Il 3 novembre è stata firmata l’intesa tra Stato e Regioni per il Piano pluriennale di azione nazionale per la promozione del Sistema integrato di educazione e di istruzione per le bambine e per i bambini in età compresa dalla nascita sino ai 6 anni. Il senatore Pd Del Barba ha commentato: "Il piano rappresenta una delle principali novità della legge sulla Buona Scuola. Per la prima volta ha sancito la nascita di un sistema integrato di istruzione per la fascia 0-6 anni, che viene posta  nel settore educativo. Sono state stanziate risorse specifiche per il potenziamento dei servizi offerti alle famiglie e l’abbassamento dei costi sostenuti dai genitori".

Dal Governo 40 milioni per la Lombardia

Del Barba aggiunge: "Il Piano ha durata triennale e nasce per migliorare l’offerta e i servizi, sostenendo le esperienze migliori messe in atto da diversi territori. Inoltre sono stati stanziati appositamente alle Regioni oltre 200 milioni di euro, anche per eventuali interventi in materia di edilizia scolastica. Per l'anno 2017, sono stati assegnati alla nostra Regione oltre 40 milioni di euro. Saranno erogati dal MIUR direttamente ai Comuni beneficiari."

Il commento del Pd provinciale

"Si tratta di un risultato davvero importante per il quale il Partito democratico si è lungamente impegnato. Sono risorse che sosterranno la gestione dei nidi, delle sezioni primavera e delle scuole d'infanzia, soprattutto in quei territori in cui c’è poca presenza di istituzioni statali apposite" ha commentato Anna Delle Grazie, coordinatrice della commissione Scuola del Partito democratico provinciale. E ha aggiunto: "Gli asili nido e le scuole d'infanzia sono lo strumento migliore per battere la povertà educativa, favorire l'occupazione femminile e dare un sostegno concreto a migliaia di famiglie. I decreti attuativi alla Buona Scuola intervengono per superare e abbattere le diseguaglianza territoriali ed economiche, attraverso l'istituzione di un sistema integrato di educazione e istruzione per tutti i bambini e le bambine fino a 6 anni che prevede l'obbligo di un titolo universitario per l'accesso in ruolo del personale, al fine di garantire una qualità sempre maggiore dei servizi erogati ai nostri figli e nipoti".

Necrologie