Economia
verso il 2023

Internazionalizzazione delle imprese valtellinesi: crescono interesse e risultati

Le attività promosse dalla Camera di Commercio con Promos Italia aprono importanti prospettive per la crescita dell'export che nel 2023 supererà il miliardo di euro

Internazionalizzazione delle imprese valtellinesi: crescono interesse e risultati
Economia 16 Dicembre 2022 ore 14:09

 

 

Scenari, attività svolte, risultati ottenuti e prospettive nell'evento dedicato all'internazionalizzazione delle imprese valtellinesi promosso dalla Camera di Commercio di Sondrio in collaborazione con Promos Italia, Agenzia italiana per l'internazionalizzazione: l'occasione per un'analisi approfondita di punti di debolezza e di forza, nel confronto tra il passato e il presente, con l'obiettivo di consolidare la crescita. Nel solo primo semestre del 2022, la performance estera ha raggiunto il 60% di quanto realizzato nell'intero 2021 e il secondo trimestre ha evidenziato un +30% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso: una variazione tendenziale significativa che apre importanti prospettive in vista della chiusura dell'anno. In un contesto favorevole, cresciuto sulle performance di aziende di eccellenza che da anni trovano nell'export sbocchi importanti per la loro attività, e alimentato dalle presenze dei turisti stranieri, si inserisce la strategia definita dalla Camera di Commercio, finalizzata a qualificare e a estendere il menù di servizi offerti per consentire a una platea più ampia di imprese di cogliere gli stimoli della ripresa. Un contributo che si sta rivelando importante, confermato dai riscontri positivi delle imprese che partecipano alle iniziative. Una strategia nata nel post emergenza pandemica, nel novembre del 2021, quando la Giunta camerale ha deciso di rafforzare la collaborazione con Promos Italia, acquistando una quota del capitale sociale. Promos Italia è presente su tutto il territorio nazionale e rappresenta 13 Camere di Commercio, due unioni regionali, Emilia Romagna e Lombardia e l'Unioncamere nazionale. Offre formazione e servizi di primo orientamento, servizi specialistici di business matching e svolge attività di supporto all'export digitale.

Legame stretto

Con l'ingresso nella compagine sociale di Promos Italia, nel marzo 2022, si crea un legame molto stretto tra due temi fondamentali per la crescita delle imprese: l'internazionalizzazione e la digitalizzazione.

L'ente camerale mette a disposizione i primi, innovativi kit di servizi per le imprese che già esportano e per quelle che ambiscono a presentarsi sui mercati esteri: attività di formazione, azioni di sensibilizzazione e servizi personalizzati per un investimento complessivo di 200 mila euro, sostenuto grazie ai contributi di Provincia e Consorzio Bim. Azioni mirate e programmi differenziati hanno consentito di predisporre una proposta per le diverse esigenze di imprese di ogni settore: chi si è avvicinato con qualche remora, dubbioso sul potenziale dei propri prodotti e servizi sui mercati esteri, ha constatato come il percorso di avvicinamento, sotto la guida di esperti, possa aprire scenari inattesi.

I numeri, sia per imprese coinvolte sia per risultati ottenuti, sono promettenti e la congiuntura è favorevole. Per quanto riguarda le attività online di Promos Italia, nel 2022, in provincia di Sondrio sono 41 le aziende che si sono registrate nella apposita piattaforma e 300 le interazioni con i buyer selezionati in 100 incontri one-to-one, per una percentuale di successo e avvio di relazioni pari al 97%.

Soddisfazione

«Valutiamo con soddisfazione non soltanto i numeri, molto incoraggianti, ma anche i segnali positivi da parte delle aziende, sempre più consapevoli delle opportunità che si aprono sui mercati esteri - commenta la presidente Loretta Credaro -.

Come ente camerale, grazie al contributo di Provincia e Consorzio Bim, abbiamo intensificato l'impegno per fornire alle aziende i servizi di cui necessitano, cercando di creare le condizioni ideali per aprire nuove strade. È evidente come siano necessari un percorso di avvicinamento e una preparazione specifica: bisogna essere attrezzati e poter contare su un supporto qualificato qual è quello che Promos Italia garantisce.

Il percorso è avviato e l'obiettivo è quello di rafforzare questa tendenza positiva per continuare a crescere: nel 2023 potremmo superare la soglia del miliardo di euro come valore delle esportazioni, un record per la nostra provincia. Direi che è un'ottima base sulla quale impostare le attività».

Collaborazione

«Con la Camera di commercio di Sondrio esiste una collaborazione ormai decennale, che grazie a numerose azioni di sistema ci ha permesso di garantire alle aziende valtellinesi diverse attività finalizzate al loro sviluppo internazionale – dichiara Giovanna Manzi, Direttrice di Promos Italia – L’ingresso dell’Ente Camerale di Sondrio in Promos Italia ha rappresentato un’ulteriore opportunità per offrire ad imprenditrici e imprenditori del territorio nuovi servizi per l’internazionalizzazione che partono dall’informazione, passano per la formazione e arrivano fino all’accompagnamento sui mercati esteri e allo sviluppo digitale».

In ritardo

Il passato dell'export valtellinese racconta di un ritardo rispetto alle altre province lombarde: il nostro territorio sconta le piccole dimensioni delle imprese e la vicinanza della frontiera comunitaria, ragioni che rendono ancora più importante l'azione di sostegno. La storia recente evidenzia la crescita costante dal 2017, anche in periodo covid-19, per il traino di settori quali il metalmeccanico e l'agroalimentare. Nel 2020 il valore dell'export medio è di circa 53.400 euro, contro una media lombarda superiore ai 140 mila e a una media nazionale di 84.450. Le imprese che esportano sono 630, su un totale di 13.700. L'82,4% dell'export è diretto verso i paesi europei, perlopiù nell'Unione Europea: Germania, Francia, Svizzera, Polonia e Spagna, nell'ordine, sono le destinazioni più importanti. Nel 2021 si registrano importanti segnali di crescita: la provincia di Sondrio supera la cifra record di 812 milioni di euro di esportazioni, con un incremento tendenziale del 30% rispetto all'anno precedente, contro una media regionale del 20,7%. La media di esportazioni di prodotti e servizi per azienda sale da 53.400 a 59 mila euro: metalli per il 25,1%, macchinari e apparecchi per il 14%, prodotti alimentari, bevande e tabacco per il 13,1%, mezzi di trasporto per il 10,3%, articoli farmaceutici, chimico-medicinali e botanici per il 6,8%.

Nel 2023

Nel 2023 proseguiranno l'azione di scouting territoriale, nella ricerca di aziende con buone potenzialità per esportare e che ancora non lo fanno, le iniziative di valutazione, orientamento e prima assistenza in tema di e-commerce e internazionalizzazione, i progetti di assistenza alle imprese per l'utilizzo di servizi finalizzati ad avviare o a rafforzare la presenza all'estero, percorsi formativi specifici sulle competenze digitali applicate all'internazionalizzazione. Come nel 2022, tali attività saranno assicurate anche grazie alla stabile presenza presso la sede della Camera di commercio di Sondrio di una risorsa professionale esperta, messa a disposizione da Promos Italia, in affiancamento allo staff camerale.

A suggellare la collaborazione fra Camera di Commercio di Sondrio e Promos Italia, la speciale etichetta apposta sulle bottiglie di Valtellina Superiore Docg della Fondazione Fojanini: i loghi dei due enti e il marchio Valtellina "Taste of emotion" a veicolare il comune obiettivo della valorizzazione e della promozione del comparto produttivo locale.

Seguici sui nostri canali
Necrologie