Economia

Ivana Jelinic: “Il turismo merita più risorse e una nuova visione strategica”

La presidente nazionale Fiavet, per la prima volta in provincia di Sondrio, incontra le Agenzie di Viaggio dell’Unione del Commercio e del Turismo.

Ivana Jelinic: “Il turismo merita più risorse  e una nuova visione strategica”
Sondrio, 09 Settembre 2020 ore 13:55

Le Agenzie di Viaggio e in generale tutto il turismo organizzato sono uno dei settori più colpiti dalle drammatiche conseguenze economiche dell’emergenza sanitaria in atto e, alla luce della perdurante crisi, chiedono a gran voce al Governo risorse straordinarie e immediate per far fronte al crollo dei fatturati. La situazione del comparto sotto la lente della presidente nazionale di Fiavet (Federazione Italiana Associazione Imprese Viaggi e Turismo) Ivana Jelinic, per la prima volta in provincia di Sondrio in occasione dell’assemblea, tenutasi nella serata di ieri, martedì 8 settembre 2020 (nella piena osservanza delle norme anticovid), del Gruppo Agenzie di Viaggio della provincia di Sondrio, attivo all’interno dell’Unione del Commercio e del Turismo e presieduto da Enrico Balestrieri.

Turismo, Ivana Jelinic in Valle

Eletta nel maggio 2018 alla guida della Fiavet nazionale, realtà appartenente a Confturismo e aderente a Confcommercio imprese per l’Italia, Jelinic, che di professione è essa stessa titolare di un’agenzia di viaggio ed è anche per esperienza diretta una profonda conoscitrice delle problematiche del settore, è entrata nel mondo della rappresentanza molto giovane ed è divenuta dapprima vicepresidente e poi presidente della Fiavet Umbria. Per la nostra provincia ha avuto parole di elogio: «Ho trovato la Valle estremamente interessante, un territorio che si presenta turisticamente appetibile, senza nulla da invidiare ad altre regioni, e dove si percepisce il carattere distintivo di una profonda autenticità», ha detto la presidente nazionale. Ad accoglierla, la presidente dell’Unione del Commercio e del Turismo Loretta Credaro ed Enrico Balestrieri, numero uno del Gruppo Agenzie di Viaggio, categoria costituitasi all’interno dell’Unione nel 2016.

Le parole di Credaro e Balestrieri

“È per noi un onore e un privilegio ospitare la presidente Jelinic, che di recente è entrata a far parte del Consiglio nazionale di Confcommercio», ha affermato la presidente dell’Unione Loretta Credaro. «In questa estate così anomala, l’andamento delle presenze turistiche nella nostra provincia ha sofferto meno che altrove, ma quello del turismo organizzato è un settore tra i più duramente colpiti e ci auguriamo che la ripresa sia la più vicina possibile.” “La visita della presidente nazionale Fiavet – ha dichiarato Enrico Balestrieri –, è un’occasione molto apprezzata dai nostri soci per approfondire le problematiche delle agenzie di viaggio e capire come affrontare la pesantissima crisi in atto”.

L’intervento di Ivana Jelinic

“Il turismo – ha evidenziato la presidente Jelinic – in Italia vale il 13% del Pil. È vero che rappresenta un settore strategico per la nostra nazione, ma è altrettanto vero che non viene considerato dalla politica come la vera punta di diamante del nostro Paese. Non lo è stato in passato e non lo è neanche oggi. A testimoniarlo sono gli investimenti destinati al turismo, di gran lunga marginali rispetto a quelli riservati ad altri settori che, per contro, non possono vantare la stessa importanza per l’economia italiana”. Secondo Jelinic, servono più attenzione da parte di chi ci governa e una nuova visione strategica. «La pandemia in atto – ha sottolineato – può diventare un’occasione per tutta la classe politica per trasformare questa tragedia in un momento di riflessione”. Sul fronte delle trattative con il Governo “le risorse messe a disposizione del Mibact con il decreto di aprile ammontavano a 25 milioni di euro, divenuti, grazie alla pressante attività di lobbying di Fiavet-Confcommercio, 265 milioni con il decreto di agosto. Certo non sono sufficienti, ma sono comunque un primo passo. Nell’audizione di domani (ndr oggi 9 settembre) alla X Commissione (attività produttive, commercio e turismo) alla Camera dei deputati dove sarò presente, si parlerà del riparto del recovery fund e faremo pressione per ottenere di più». Intanto, l’uscita del bando per accedere ai contributi a fondo perduto è prevista nei prossimi giorni. «Non vi sarà un click day, per cui tutti gli operatori del nostro settore avranno, per 30 giorni, la possibilità di accedervi e presentare domanda. Per partecipare occorrono gli stessi requisiti già richiesti per ottenere il contributo di 600 euro del decreto aprile”.

Lotta all’abusivismo: “E’ una piaga”

Tra i numerosi aspetti toccati, un importante richiamo alla lotta contro l’abusivismo, “una grande piaga – l’ha definita Jelinic – che coinvolge tutto il nostro Paese, da Nord a Sud, un male atavico difficile da sconfiggere per mancanza di risorse e personale preposto ai controlli, ma che si può iniziare a sconfiggere creando nel cliente la consapevolezza che non essere tutelati significa mettere a rischio la propria sicurezza e incolumità”. A tale riguardo, “il Gruppo Agenzie di Viaggio – ha ricordato Balestrieri – è a disposizione per incontrare le amministrazioni comunali che intendano avere ulteriori chiarimenti in merito a questa problematica”.

Il suggerimento per il nostro turismo organizzato

Infine, un prezioso suggerimento da parte della presidente nazionale Fiavet per gli operatori del turismo organizzato. “Credo nel ruolo delle agenzie di viaggio come punto di riferimento irrinunciabile per il viaggiatore. Siamo consulenti professionisti e dobbiamo esigere un adeguato compenso per i nostri servizi. È fondamentale affrontare con passione il proprio lavoro, ma la passione da sola non basta, se non si ha una visione imprenditoriale. Gestire oggi un’agenzia di viaggio significa cambiare un po’ pelle: affrontare un’attività complessa, che richiede formazione e aggiornamento costanti, specializzazione e andare a cercare prodotti diversi e nicchie di mercato”.

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia