Economia
Agricoltura

La Cooperativa vitivinicola di Montagna, Poggiridenti e Ponchiera cresce e apre ai piccoli frutti

Bilancio positivo e novità per la realtà presieduta da Roberto Ruttico che ha anche rinnovato il Consiglio di Amministrazione.

La Cooperativa vitivinicola di Montagna, Poggiridenti e Ponchiera cresce e apre ai piccoli frutti
Economia Sondrio, 24 Giugno 2021 ore 11:27

E’ un bilancio che segue un trend positivo di crescita quello presentato all’assemblea dei soci, svoltasi il 20 maggio, dalla Cooperativa vitivinicola di Montagna, Poggiridenti e Ponchiera. Un fatturato che sfiora i due milioni di euro, 26 dipendenti e una crescita del 55% rispetto al bilancio 2017, l’anno in cui la Cooperativa ha programmato e sviluppato nuovi progetti che oggi sono vero motivo di orgoglio.

La Cooperativa vitivinicola e i piccoli frutti

Oltre al consolidamento nell’area viticola - settore da sempre di primaria importanza per la Cooperativa che garantisce assistenza in 50 ettari di vigneti terrazzati - la realtà guidata dal 2004 dal presidente Roberto Ruttico ha sviluppato nel corso degli ultimi anni progetti per l’innovazione in agricoltura, senza tralasciare consulenza e fornitura di beni e servizi alle oltre 320 aziende associate.

Ma l’attenzione allo sviluppo e alla sostenibilità dell’agricoltura di montagna non si ferma qui. Nel corso dell’assemblea straordinaria tenutasi il 7 giugno è stato infatti approvato il regolamento per il conferimento di frutta e in particolare di piccoli frutti da parte di aziende associate alla Cooperativa. Nasce cosi Valle Blu, frutta e piccoli frutti coltivati, trasformati e confezionati esclusivamente in provincia di Sondrio da produttori locali.

Sostenibilità e territorio

Grazie al controllo serio e meticoloso della Cooperativa, la frutta «Valle Blu» è coltivata alle pendici delle Alpi rispettando i ritmi e le risorse della natura. Prodotti buoni per il consumatore e per il territorio, che evitano lo spreco di risorse naturali e danno nuova linfa all’agricoltura locale. L’impegno per la riduzione dell’impatto ambientale non si limita alla produzione: la maggior parte del packaging utilizzato per i prodotti è infatti totalmente riciclabile, in cartone prodotto e stampato in Italia.

"Nei prossimi anni saranno impiantate anche altre varietà con tempi di maturazione differenti che consentiranno di avere frutta sempre fresca per tutta l’estate - ha dichiarato il presidente Ruttico - L’obiettivo è quello di remunerare i nostri soci con un giusto prezzo di mercato che consenta alle aziende di investire in innovazione e prodotti frutticoli di qualità. Il ruolo di “Valle Blu” è di coordinare le aziende associate durante il processo produttivo e commercializzare il prodotto, supportandole anche dal punto di vista gestionale al fine di promuovere un prodotto locale ad altissimo valore aggiunto che crea un’economia con forti potenzialità di crescita sul territorio".

Rinnovato il Consiglio di Amministrazione

L’assemblea di maggio ha inoltre rinnovato il Consiglio di Amministrazione, salutando e ringraziando due consiglieri storici che hanno rivestito questo ruolo per anni come Erio Gugiatti e Silvio Leusciatti, con il subentro di Patrick Fendoni in rappresentanza del settore dei piccoli frutti e Luca Faccinelli per il settore viticolo. Completano la squadra che seguirà i progetti dei prossimi anni, insieme al presidente Roberto Ruttico, il vicepresidente Giorgio Gianatti, i consiglieri Emanuele Pelizzatti Perego e Federico Piliego per l’area viticola, Luca Badorini per la frutticoltura, Renzo Benedetti e Nando Mattaboni.

Necrologie