Economia

Opportunità di finanziamento per le imprese agricole

Grande partecipazione all'incontro informativo organizzato dalla Comunità Montana di Morbegno.

Opportunità di finanziamento per le imprese agricole
Economia Bassa Valle, 07 Dicembre 2018 ore 17:27

Fondi a disposizione, tipologia degli interventi, criteri delle assegnazioni e scadenze: i due bandi regionali relativi all’attuazione delle misure 4.1 e 4.2 del Piano di sviluppo rurale sono stati presentati nel corso di un incontro pubblico che si è svolto stamane nella sala assemblee della Comunità Montana di Morbegno.

Bandi per l'agricoltura

Era stato proprio il presidente dell’ente comprensoriale Christian Borromini, una settimana fa, all’indomani del lancio dei due bandi, a promuovere un incontro finalizzato a fornire tutte le informazioni necessarie per aderirvi. «Questi strumenti erogativi rappresentano un’occasione da non perdere - ha detto in apertura il presidente Borromini ai numerosi agricoltori presenti -, per questo motivo, come Comunità Montana di Morbegno abbiamo ritenuto utile organizzare questo appuntamento, seppure il nostro sia un ente comprensoriale, in assenza di altre iniziative a carattere provinciale. Noto con piacere la massiccia presenza di imprenditori di altri mandamenti e di giovani agricoltori. Mi auguro che dopo il confronto odierno possiate procedere con i progetti e presentare le domande di finanziamento». Dopo l’intervento del direttore della federazione provinciale della Coldiretti Andrea Repossini, è toccato ai tecnici entrare nel dettaglio dei bandi e rispondere alle richieste di chiarimento dei presenti.

Opportunità di finanziamento per le imprese agricole

Le due misure e gli interventi previsti sono state illustrate da Gianluca Cristini, responsabile del Servizio strutture agricole della Provincia, che si è soffermato in particolare sulle opportunità di finanziamento per le imprese agricole. I due bandi sono sono finalizzati a migliorare la competitività del settore, a garantire una gestione sostenibile delle risorse naturali e a tutelare l’ambiente. Quello con una dotazione finanziaria di 60 milioni di euro elargirà contributi per la costruzione o la ristrutturazione di edifici rurali e per strumentazioni permanenti, l’altro di 24 milioni di euro è incentrato sugli interventi per l’ammodernamento degli immobili e delle apparecchiature con particolare attenzione all’efficienza energetica e al commercio dei prodotti agroalimentari. Le domande di contributo possono essere presentate per entrambe le misure a partire dal 3 dicembre ma diverso è il termine: il 4 marzo 2019 per la 4.2, l’8 aprile per la 4.1.

Dopo Cristini è intervenuto Flavio Bottoni responsabile del Psr della Coldiretti. Molte le domande dei presenti che hanno avuto l’occasione di chiarire tutte le questioni relative ai progetti che verranno presentati. «La folta presenza di agricoltori provenienti da diverse zone della provincia conferma l’interesse per questi bandi ma anche l’esigenza di una più puntuale informazione - ha commentato il presidente Borromini a margine dell’incontro -. È fondamentale che l’ente pubblico garantisca questo servizio poiché si tratta di opportunità di finanziamento in grado di far crescere il settore».

Seguici sui nostri canali
Necrologie