Economia
L'operazione

Rigamonti cresce ancora: acquisito il 100% del Gruppo King’s

L'ad Palladi: "Un passo per diventare un player sempre più importante nel segmento della salumeria di alta gamma"

Rigamonti cresce ancora: acquisito il 100% del Gruppo King’s
Economia Sondrio, 13 Dicembre 2021 ore 15:28

Rigamonti amplia i suoi orizzonti e punta alla salumeria italiana Dop e Igp. Dopo Brianza Salumi, il leader mondiale nella produzione di Bresaola della Valtellina Igp (135 milioni di euro di fatturato nel 2020) ha siglato un accordo per l’acquisizione del 100% del Gruppo King’s.

Attraverso l’agreement, Rigamonti rileva i quattro stabilimenti del Gruppo King’s nelle località di Sossano (VI), San Daniele del Friuli (UD), Calestano e Langhirano (PR). L'accordo riguarda anche la proprietà dei due marchi storici e tradizionali del Made in Italy nel mondo: King’s, fondato nel 1907 a Sossano, in Veneto, è stato riconosciuto dal Ministero dello Sviluppo Economico come "Marchio storico di interesse nazionale”; Principe, fondato nel 1945 a Trieste, è leader del segmento Prosciutto San Daniele Dop.

Il Gruppo Rigamonti sbarca negli Stati Uniti

Il Gruppo Rigamonti gestirà inoltre l’intera operazione del marchio Principe negli Usa che comprende un impianto di affettamento in New Jersey, e deterrà il 20% delle quote di Piggly, allevamento di suini sostenibile, certificato “100% antibiotic free” e “Animal Welfare”, con siti nelle province di Mantova e Verona.

Un’acquisizione che guarda anche ai mercati esteri: presente negli Stati Uniti e in più di 20 Paesi, il Gruppo King's è leader di mercato nella produzione del Prosciutto di San Daniele Dop ed è un importante player nella produzione del Prosciutto di Parma Dop oltre a produrre specialità come il GranSpeck e il Prosciutto Veneto Dop. L’intera gestione di queste attività rientrerà sotto la direzione di Rigamonti.

L'ad Palladi: "Un passo per diventare un player sempre più importante nel segmento della salumeria di alta gamma"

“L’acquisizione di due marchi storici simbolo del Made in Italy nel mondo come King’s e Principe – dichiara l’amministratore delegato di Rigamonti, Claudio Palladi – rappresenta un ulteriore passo per il conseguimento degli obiettivi già dichiarati da Rigamonti di diventare un player sempre più importante nel segmento della salumeria di alta gamma, a filiera certificata e garantita e sostenibile, anche grazie alla proficua collaborazione con gli allevatori italiani. Con l’acquisto di questi quattro stabilimenti arriveremo a presidiare, oltre al segmento Bresaola della Valtellina Igp, anche i distretti produttivi dei più importanti segmenti della salumeria italiana Dop, quali Prosciutto di Parma Dop e Prosciutto San Daniele Dop. Siamo convinti – continua Palladi - che Rigamonti, in sinergia con JBS, potrà accelerare lo sviluppo di questi due importanti marchi storici in Italia e all’estero, in particolar modo negli USA, garantendo ai rispettivi territori di insediamento sviluppo e crescita occupazionale”.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie