Economia
Viticoltura

Uve: meteo altalenante, ma l'annata sembra buona

L'analisi della Fondazione Fojanini.

Uve: meteo altalenante, ma l'annata sembra buona
Economia Sondrio, 22 Settembre 2021 ore 12:06

Le valutazioni emerse dalle analisi chimiche sulle uve effettuate in questi giorni dai tecnici della Fondazione Fojanini attestano che siamo in presenza di un’annata molto positiva sotto il profilo sanitario e qualitativamente promettente dal punto di vista enologico.

Uve, quest'anno un andamento particolare del meteo

L’andamento meteorologico è stato particolare, con un mese di giugno e gran parte del mese di luglio particolarmente caldi e siccitosi seguiti da un meteo altalenante tra siccità e pioggia anche forte. Anche dal punto di vista delle temperature c’è stata una certa variabilità fino ai valori odierni di massime di 21-22 °C (e minime di 10-12 °C) più in linea col periodo e favorevoli alla maturazione. L’alternanza di condizioni siccitose ad altre di elevata disponibilità idrica ha determinato situazioni di maturazione differenti anche all’interno delle stesse aree.

Recuperato il ritardo di inizio estate

Nelle ultime due settimane i parametri di maturazione hanno comunque registrato un forte balzo in avanti in modo generalizzato. Il ritardo iniziale di sviluppo, stimato in circa 7-10 giorni sulla media trentennale, si è fortemente ridimensionato tra la fine agosto e la metà di settembre. Questo lascia ben sperare per il prosieguo della stagione. Come sempre l’andamento meteo dei prossimi venti giorni sarà fondamentale per completare il processo di maturazione.

Necrologie