Economia

Via libera alla fusione di Credito Siciliano in Credito Valtellinese

L'operazione sarà conclusa entro il primo semestre di quest'anno.

Via libera alla fusione di Credito Siciliano in Credito Valtellinese
Economia 22 Maggio 2018 ore 13:53

Il Consiglio di Amministrazione del Credito Valtellinese e l’Assemblea straordinaria di Credito Siciliano hanno approvato l’operazione di fusione per incorporazione di Credito Siciliano in Creval. L'operazione di fusione per incorporazione rientra negli obiettivi di semplificazione societaria del Gruppo Creval stabiliti dal Piano Industriale 2018-2020.

Credito Valtellinese detiene già il 98,5% del capitale sociale

Il Rapporto di Concambio Effettivo è stato fissato in 78,35 nuove azioni Creval, prive del valore nominale, per ogni azione Credito Siciliano, anch’esse prive del valore nominale. Poiché l’incorporante Creval detiene il 98,5% del capitale sociale dell’incorporanda Credito Siciliano, la Fusione ha luogo in forma semplificata.

Azioni del Credito Siciliano in vendita a 19,68 euro

In particolare, agli azionisti Credito Siciliano, diversi da Creval, è attribuito il diritto di vendere le proprie azioni a Creval al prezzo di 19,68 esuro per ciascuna azione. Come indicato nel Progetto di Fusione, il Diritto di Vendita potrà essere esercitato, per tutte o per parte delle azioni detenute, mediante lettera raccomandata che dovrà essere spedita entro 15 giorni dall’iscrizione nel Registro delle Imprese della deliberazione dell’Assemblea straordinaria del Credito Siciliano che ha approvato il Progetto di Fusione. La stipula dell’atto di fusione e la data di decorrenza dei relativi effetti giuridici – prevista entro la fine del primo semestre 2018 – saranno comunque rese note con successiva comunicazione al mercato.

Seguici sui nostri canali
Necrologie