interventi

Via libera dalla Giunta lombarda al bando RI-GENERA

Il bando sarà operativo dal mese di maggio.

Via libera dalla Giunta lombarda al bando RI-GENERA
Economia 18 Marzo 2021 ore 06:19

Via libera dalla Giunta lombarda al bando RI-GENERA a favore degli Enti locali lombardi: l’iniziativa, proposta per la prima volta dall’assessore a Enti locali, montagna e piccoli Comuni, Massimo Sertori, è volta al contenimento dei consumi energetici delle strutture pubbliche attraverso l’integrazione di impianti a fonte rinnovabile. Le risorse messe in campo da Regione Lombardia ammontano complessivamente a 14,4 milioni di euro, di cui 5 milioni destinati per i piccoli Comuni. Il bando sarà operativo dal mese di maggio.

 

Obiettivi

“Decarbonizzazione, efficienza energetica, sviluppo delle fonti energetiche rinnovabili e innovazione nel settore. Sono i quattro obiettivi cardine - spiega l’Assessore Sertori - di questa misura innovativa”. “Attraverso un importante contributo – continua – potranno essere realizzati interventi sull'involucro edilizio ovvero installazione di impianti a fonti rinnovabili destinati all'autoconsumo, di strutture pubbliche concorrendo in modo importante all'incremento dell'efficienza energetica e del contenimento dell'inquinamento atmosferico”.

Consumi e costi

“Andremo così - conclude l’assessore Sertori - ad attivare un’azione che preveda, in coerenza con la programmazione regionale in materia di energia, misure di incentivazione per interventi sui sistemi di generazione per gli usi energetici delle strutture pubbliche degli enti locali per conseguire la contrazione dei consumi energetici e dei costi gestionali attraverso l’utilizzo di fonti energetiche rinnovabili”.

Interventi

La misura prevede contributi a fondo perduto con un massimo, per ogni intervento, di 400 mila euro, 200 mila euro per l’installazione di impianti di riscaldamento, produzione di acqua calda sanitaria, di illuminazione interna, fotovoltaico e accumulo, e un uguale importo per interventi di riqualificazione dell’involucro edilizio.
Il contributo è cumulabile con altri finanziamenti fino al raggiungimento del 100% dell’importo delle spese ammissibili. È possibile candidare al massimo 3 interventi per ogni Ente.

Necrologie