Clamoroso: Provera espulso dalla Lega Nord

Paga il sostegno al referendum costituzionale del dicembre scorso

Clamoroso: Provera espulso dalla Lega Nord
13 Luglio 2017 ore 07:45

Fiorello Provera espulso dalla Lega Nord. Il Consiglio federale lunedì 10 luglio ha adottato il provvedimento.

Provera espulso dalla Lega per il sì al referendum

A spingere i vertici del Carroccio a prendere la clamorosa decisione sono state una serie di prese di posizione pubbliche avvenute lo scorso anno quando l’ex parlamentare, eurodeputato e presidente della Provincia di Sondrio, aveva annunciato a più riprese la sua volontà di votare «Sì» al referendum costituzionale del dicembre scorso.  Quello che la Lega Nord aveva sempre avversato e che ha visto gli elettori bocciare la riforma voluta dal Governo guidato dal segretario del Partito Democratico Matteo Renzi. Da qui la decisione con Provera espulso della Lega.

La carriera di Provera tutta sul Carroccio

Fiorello Provera, classe 1946, è originario di Vigevano ma è considerato ormai un valtellinese d’adozione. E’ stato per due volte deputato e due volte senatore. Poi, dopo la parentesi come presidente della Provincia di Sondrio, è stato eletto al Parlamento Europeo dove per cinque anni ha ricoperto il ruolo di vice presidente della commissione Affari esteri. Durante il periodo in cui è stato a Palazzo madama ha ricoperto la carica di presidente della Commissione Esteri del Senato.

Era un fedelissimo di Bossi

Fedelissimo del fondatore della Lega Lombarda Umberto Bossi, Provera  ha avuto nel recente passato una serie di divergenze con l’attuale leader del movimento, Matteo Salvini. E anche questo ha pesato probabilmente sulla decisione di espellerlo.