Livigno

Già partiti tre progetti con i fondi olimpici

Con il Decreto regionale che finanzia le opere.

Già partiti tre progetti con i fondi olimpici
Politica Alta Valle, 15 Dicembre 2020 ore 07:12

Il Piccolo Tibet non dorme.

Già partiti tre progetti con i fondi olimpici

Con il Decreto che finanzia le opere, Regione Lombardia compie un ulteriore passo verso le Olimpiadi Milano-Cortina e Valtellina 2026, mostrando, dice l’assessore a Enti e piccoli Comuni e Montagna Massimo Sertori, di avere sempre creduto in questo progetto anche con l’ulteriore mezzo miliardo di euro messo in campo attraverso il Piano Lombardia. “L’evento garantirà un importante indotto sul territorio della Provincia di Sondrio, riusciremo a realizzare opere fondamentali attese da anni”. Il Comune di Livigno si è messo subito al lavoro; qui con delibera del 2 dicembre, sono arrivati tre finanziamenti importanti, il primo relativo al nuovo parcheggio interrato alla Mottolino da 20 milioni di euro per 500 posti auto; 13 milioni sono per nuove gallerie paravalanghe sulla strada verso il Passo Forcola per coprirla e metterla in sicurezza.

Moretti

Dice il presidente di Apt Luca Moretti. “Questo ci permetterà di avere più garanzie di transito sulla parte italiana e soprattutto di rimanere aperti nel periodo olimpico”. Il terzo stanziamento riguarda l’adeguamento dello stabile comunale caserma Vigili del fuoco in zona Teola, base logistica e Centro operativo di emergenze durante l’evento per la sicurezza, che diventerà postazione permanente di volontari e vigili urbani oggi a San Rocco. Soldi che verranno gestiti direttamente da Livigno, “per interventi che auspicavamo, i primi necessari e obbligatori per poter dare una risposta subito alle richieste di infrastrutture strategiche per il 2026. La macchina operativa sta camminando in modo veloce, grazie alla Fondazione. Grazie all’assessore Massimo Sertori e al sottosegretario a Grandi Eventi Sportivi Antonio Rossi per l’arrivo di questi soldi; il sottoscritto si è dato da fare per la parte tecnica, il vicesindaco Remo Galli per quella politica. Tra il 2024 e il 2025 dovrà essere tutto pronto, è più vicino di quanto si pensi”.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità