Politica
in consiglio

Il PD regionale non rinuncia alla battaglia per sciogliere i movimenti politici di matrice neofascista

“Lega, Fratelli d’Italia e Forza Italia hanno votato contro la richiesta di discuterne subito. Noi comunque non demordiamo e ripresenteremo la mozione in via ordinaria nella prima seduta destinata agli atti istruttori e di indirizzo, il 2 novembre”, fa sapere Raffaele Straniero, consigliere regionale del Pd

Il PD regionale non rinuncia alla battaglia per sciogliere i movimenti politici di matrice neofascista
Politica 01 Novembre 2021 ore 15:15

Anche in consiglio regionale della Lombardia il Pd ha presentato una mozione che chiede lo scioglimento di Forza Nuova e delle formazioni che intendono ricostituire il disciolto partito fascista, e impedire ogni forma di contributo ad associazioni che si richiamino alle posizioni di matrice neofascista e neonazista.

Mozione

Già nell’ultima seduta d’Aula il testo era stato depositato per una trattazione urgente, ma “Lega, Fratelli d’Italia e Forza Italia hanno votato contro la richiesta di discuterne subito. Noi comunque non demordiamo e ripresenteremo la mozione in via ordinaria nella prima seduta destinata agli atti istruttori e di indirizzo, il 2 novembre”, fa sapere Raffaele Straniero, consigliere regionale del Pd.

“La destra neofascista e neonazista sta tentando di riprendere la scena cavalcando il movimento dei no-vax e no-greenpass. Dalle istituzioni deve arrivare una risposta ferma e immediata. Per questo chiediamo a tutte le forze presenti in consiglio di dire basta immediatamente a ogni azione di violenza di matrice neofascista e neonazista”, conclude Straniero.

Necrologie