Lo stanziamento

Olimpiadi 2026, dalla Regione 55,8 milioni per l’Alta Valle

Ecco tutte le opere che saranno finanziate.

Olimpiadi 2026, dalla Regione 55,8 milioni per l’Alta Valle
Politica Alta Valle, 03 Dicembre 2020 ore 06:52

La Giunta regionale ha approvato uno stanziamento di 55,8 milioni di euro a favore degli Enti locali dell’Alta Valtellina per realizzare ulteriori interventi infrastrutturali funzionali allo svolgimento delle Olimpiadi Milano-Cortina 2026. La delibera, approvata oggi su proposta dell’assessore alle Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile, Claudia Maria Terzi, di concerto con l’assessore a Enti locali, Montagna e Piccoli Comuni, Massimo Sertori, definisce l’elenco delle opere stabilito in accordo con gli enti locali per effettuare “adeguamenti, collegamenti, strutture e interconnessioni di aree a parcheggio e ski area”.

LEGGI QUI L’ELENCO COMPLETO DEGLI INTERVENTI IN ALTA VALTELLINA

Olimpiadi, interventi attesi dal territorio

“Con i finanziamenti del Piano Lombardia – commentano il presidente Attilio Fontana e l’assessore Terzi – abbiamo messo in campo 574 milioni di euro per il potenziamento infrastrutturale e il miglioramento della mobilità di accesso alle zone interessate dall’evento olimpico. All’interno di questa cifra complessiva, figura uno stanziamento di 55,8 milioni di euro specifico per gli Enti locali dell’Alta Valtellina che potranno così mettere in atto opere per efficientare e mettere in sicurezza la viabilità locale, intervenire sui parcheggi o sulle aree degli impianti sciistici. Fondi concreti che Regione mette a disposizione”. “Si tratta di un pacchetto di interventi – aggiunge Claudia Maria Terzi – molto attesi dal territorio e determinati proprio grazie a un lavoro di interlocuzione con i Comuni, la Comunità Montana e la Provincia di Sondrio: non ultimo, ricordo l’incontro di ottobre in Provincia con gli enti interessati”.

Sertori: “C’è un pacchetto da 90 milioni di euro”

“Questa prima assegnazione di risorse – spiega Sertori – è frutto dell’importante confronto tra Regione Lombardia e gli enti locali in provincia di Sondrio. Fa parte di un pacchetto di interventi articolato, che cuba oltre 90 milioni di euro complessivi, che sarà finanziato anche attraverso altre dotazioni regionali, come il fondo per i Comuni Confinanti e quello per la ripresa economica”. “Oggi – continua Sertori – compiamo un significativo passo avanti che permette di partire effettivamente con la progettazione delle opere infrastrutturali e arrivare pronti all’appuntamento olimpico del 2026. Siamo già al lavoro per assegnare ulteriori risorse e proprio nella seduta del Comitato Fondo Comuni Confinanti tenutasi ieri, nell’ambito della nuova programmazione abbiamo già chiesto l’anticipo di 5 milioni di euro per poter finanziare il progetto definitivo ed esecutivo del bypass stradale della Frana del Ruinon”.

Rossi: “Le olimpiadi sono un’opportunità di crescita”

“Le Olimpiadi invernali di Milano-Cortina 2026 rappresentano un’importate opportunità di crescita e di sviluppo per la Lombardia e il Paese interno. Grazie ai finanziamenti messi in campo dalla Regione, sarà possibile accelerare la realizzazione di numerose opere, peraltro in molti casi già approvate dai piani regionali. Le infrastrutture previste nel master plan della manifestazione a Cinque cerchi avranno la priorità, anche rispetto a diversi altri progetti di carattere nazionale. Il loro completamento non solo contribuirà in maniera determinante al successo dell’appuntamento olimpico ma anche, e soprattutto, permetterà di migliorare notevolmente la qualità della vita di tanti lombardi. Quello messo a punto con la Legge regionale 9/2020, ‘Interventi per la ripresa economica’, è un piano di interventi rapidi e concreti che aiuteranno anche la ripresa post-Covid e che assicureranno un ‘boost’ all’economia e al turismo dei nostri territori, con grandi benefici per le generazioni future”.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità